here downloads click here downloads 10 download Web Site downloads download 2012 download all time downloads homepage here

www.fidallazio.org

Notizie

Alla Farnesina lo spettacolo con le staffette cadette

E-mail Stampa PDF

staffetta 2Lo Stadio della Farnesina ha ospitato oggi il campionato regionale cadetti e cadette 100+200+300+400 e 3x1000. Nella prova veloce cadetti si è imposta la Roma 6 Villa Gordiani (Francesco Mari Oliverio, - Daniele Lupica, Luca Barbieri, Sagnimeni Lorenzo) che ha concluso la sua fatica con il tempo di 2:12.36. Al secondo posto la Atl.Roma Sud (Gabriele Mattei Veeraph, Ygor Almeida Bastos, Emmanuel Siano, Franco Ferri)che completa in 2:13.34, terza la formazione dell’Esercito Sport&Giovani (Carmine De Guglielmo, Dario Giorgianni, Marco Giangrande, Mario Vigliotti) i quali segnano il tempo di 2:14.14. Rivincita delle giovani dell’Esercito Sport&Giovani (Carlotta Galli, Sara Angiolillo, Domiziana Gentili, Gaia Scovacricchi) nella gara femminile nella quale si impongono in 2:25.98 bruciando le Fiamme Gialle G.Simoni (Ludovica Bourgis, Sabrina Ciapini, Diana Campelli,Martina Tozzi) le quali arrivano in 2:26.31, terzo posto alla Lib.Castelgandolfo-Albano (Ilenia Salustri, Martina Pompei, Ana Bianca Pralea, Martina Colarossi) le quali chiudono in 2:29.57. Nelle staffette lunghe della 3X1000 fra i cadetti il più veloce è il terzetto della Lib.Castelgandolfo-Albano (Valerio Marongiù Niccolò Mastroianni, Mateo Frattucci) che vince in 8:26.67, poi le Fiamme Gialle G.Simoni (Giovanni Ceselli, Federico Riva, Mattia Manna) il cui tempo finale è 8:26.89, segua al terzo posto la Roma 6 Villa Gordiani (Valter Brandolini, Victor Curcuianu, Simone Adamoli) il cui tempo è 8:29.36. Nella prova femminile il tempo migliore è ancora quello della Lib.Castelgandolfo-Albano (Sofia Pace, Flavia Ferrari, Martina Pompei) al traguardo in 9:59.19 davanti alla Roma 6 Villa Gordiani (Noemi Ugolini, Giulia Trainito, Sabrina D’Amico) che chiudono in 10:03.46, terze le tre atlete dell’ Esercito Sport&Giovani (Federica Marcoccia, Sofia Zulian, Lavinia Capriccioli) che arrivano in 10:13.51.

Partita ad Ostia la IV edizione di "Fai Atletica con le Fiamme Gialle"

E-mail Stampa PDF

fg scuolaSi è svolta il 3 aprile 2014, presso l’impianto Pasquale Giannattasio di Ostia Lido, la prima giornata della IV edizione di “Fai atletica con le Fiamme Gialle”, evento sportivo dedicato agli studenti delle scuole secondarie di primo  grado del X municipio del Comune di Roma con la rappresentativa di un Istituto del Comune di Tivoli. Come al solito grande partecipazione ed entusiasmo da parte dei ragazzi partecipanti, che dovevano non essere, per regolamento, ne tesserati FIDAL ne tantomeno iscritti alle Scuole Giovanili di atletica leggera, quindi scolari alla loro “prima” con il nostro sport.

Tutte le gare si sono svolte secondo i regolamenti dei Giochi Sportivi Studenteschi e sotto l’attenta direzione dei tecnici della Sezione Giovanile delle Fiamme Gialle. Sei gli istituiti che hanno preso alla manifestazione, portando al campo più di 200 tra ragazzi e ragazze. Ecco l’elenco delle scuole:

  • I.C. Mar Viale Vega di Ostia
  • I.C. Mar dei Caraibi di Ostia
  • I.C. Calderini Tuccimei di Acilia
  • I.C. Giovanni Paolo II di Dragona
  • I.C. W.A. Mozart di Castelporziano
  • I.C. Pacifici di Tivoli.

Sono stai registrati anche risultati di buon valore tecnico, di seguito elenchiamo i vincitori delle gare svolte:

GARA

COGNOME E NOME

ISTITUTO

RISULTATO

80 MT. CADETTE

CONTI SARA

I.C. PACIFICI

11”51

80 MT. CADETTI

SZARAWSKI OSKAR

I.C. VIALE VEGA

10”35

80 MT. RAGAZZE

GIANGRECO FLAVIA

I.C. VIALE VEGA

12”28

80 MT. RAGAZZI

BARESE LEONARDO

I.C. TUCCIMEI

11”23

MARCIA CADETTE

CARONTI SARA

I.C. VIALE VEGA

5’03”

MARCIA CADETTI

SANNIBALE GABRIELE

I.C. VIALE VEGA

4’41”

MARCIA RAGAZZE

RANIERI LIVIA

I.C. VIALE VEGA

4’59”

MARCIA RAGAZZI

BELLUCCI VALERIO

I.C. GIOVANNI PAOLO II

5’04”

PESO 2 KG.CADETTE

GIUGA BENEDETTA

I.C. PACIFICI

8,66

PESO 3 KG. CADETTI

MOSCUZZA FRANCESCO

I.C. MOZART

10,85

LUNGO RAGAZZE

FIORANI NOA

I.C. VIALE VEGA

3,66

LUNGO RAGAZZI

PIGHEDDU RICCARDO

I.C. TUCCIMEI

4,18

 Per tutti appuntamento l’8 maggio per la seconda e conclusiva giornata di gare e la premiazione degli Istituti vincitori del trofeo “Fai Atletica con le Fiamme Gialle”. Si ringraziano tutti i docenti che hanno fattivamente partecipato alla realizzazione di questa magnifica mattinata di sport

 

Sabato 3 maggio alla Cecchignola la VII Edzione di "Sulle Orme di Papà"

E-mail Stampa PDF

sulle ormeSabato 3 maggio, organizzata dal Gruppo Sportivo dell’Esercito, torna l’ormai tradizionale ed attesa, la “Sulle Orme del Papà” manifestazione giunta alla VII edizione, che negli scorsi anni ha fatto registrare un notevole successo di partecipazione. L’evento, si svolgerà presso il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito alla Cecchignola ed ha come scopo quello di rendere onore a tutti i papà che scenderanno in pista insieme ai loro figli. Le coppie padre e figlio si cimenteranno nel classico giro di pista (400 mt.) e dovranno tagliare in traguardo mano nella mano. A corollario della simpatica giornata, rigorosamente non competitiva, si disputerà anche una gara dei 1000mt, aperta a tutti i tesserati F.I.D.A.L. Per le iscrizioni: E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. tel. 06.50237644-06/50237889 (inviando, nome, cognome e data di nascita della coppia), oppure presso la segreteria situata in Largo di Portabandiera “Città Militare Cecchignola”, nei giorni martedì e mercoledì dalle ore 16:30 alle ore 18:00. Le categorie in gara: Cat. A (0-6 anni), Cat. B (7-10 anni), Cat. C (11-14 anni), Cat. D (15-18 anni) ,Cat. E (Over 18). Sarà premiata la prima coppia classificata di ogni categoria, la coppia più giovane, quella più anziana e la famiglia più numerosa. Il ritrovo presso Largo Portabandiera all’interno dell’impianto alle ore 13,30, l’inizio delle gare verrà dato alle ore 15,00.

Storica Italia ai Mondiali Master di Budapest 33 ori, 29 argenti e 38 bronzi

E-mail Stampa PDF

med colUna trasferta storica per gli “over 35” dell’atletica italiana, che tornano dai Campionati mondiali master indoor di Budapest (Ungheria) con il miglior bilancio di sempre: 33 ori, 29 argenti e 38 bronzi per un totale di 100 medaglie. Mai così tante nelle cinque precedenti edizioni della rassegna iridata al coperto, neanche nel 2006 quando furono conquistati 85 metalli di cui 28 d’oro a Linz, in Austria. Il sorpasso su quel risultato avviene grazie a un’ultima giornata entusiasmante nella capitale ungherese, ricca di ben 29 piazzamenti da podio e 8 sul gradino più alto per gli azzurri. Nei 400 metri c’è il secondo record mondiale W80 nella manifestazione di Emma Mazzenga (Atl. Città di Padova): l’inossidabile veneta chiude in 1:31.10 che abbassa sensibilmente il tempo di 1:33.14 da lei ottenuto il 23 febbraio sull’anello di Padova. Due giorni fa invece aveva realizzato il primato iridato di categoria sui 200 con 39.52. L’azzurro più medagliato a Budapest è il marchigiano Giuseppe Ottaviani (Gs Atl. Effebi Fossombrone), classe 1916 di Sant’Ippolito (Pesaro-Urbino), che si mette al collo dieci ori M95 su altrettante gare disputate. Con il successo nel lancio del martello con maniglia corta (5,54) arriva infatti l’en plein che lo fa diventare anche l’atleta master italiano con il maggior numero di vittorie in un campionato mondiale, superando i 7 ori di Vittorio Colò nell’evento iridato all’aperto di Durban (Sudafrica) nel 1997, mentre in sala Ugo Sansonetti conquistò 5 ori all’edizione inaugurale di Sindelfingen (Germania) nel 2004. Per Ottaviani era la prima avventura in una kermesse internazionale, nobilitata dal record mondiale di ieri nel triplo con 4,44. E poi c’è un trionfo italiano sui 400 M65, con il podio interamente tricolore. L’altoatesino Rudolf Frei (Sportclub Meran) riesce nell’impresa di superare Vincenzo Felicetti (Athlon Bastia), che deteneva il primato nazionale: entrambi corrono in 59.66, ampiamente sotto al precedente limite, perciò la vittoria si decide al fotofinish mentre Livio Bugiardini (Sef Macerata) guadagna il bronzo in 1:00.87 e completa la tripletta. Dalla mezza maratona arrivano cinque ori. Il campione mondiale M40 con 1h09:05 è JoachimNshimirimana (Atl. Casone Noceto): di origine burundiana, visto che ha partecipato con il Paese africano a due maratone olimpiche (Atene e Pechino), ma ormai grossetano di adozione. Brillanti vittorie anche per il viterbese Rolando Di Marco (Atl. Di Marco Sport) nella categoria M60 in 1h18:20 e di Andrea Nicolai (Amatori Atletica Carrara) fra gli M70 con 1h30:09, oltre che per due squadre italiane: quella M45 con Alessandro Di Priamo (Old Stars Ostia), argento individuale in 1h11:06, Alfredo Norvello (Movimento Sportivo Bartolo Longo Pompei) e Ferdinando Colloca (Old Stars Ostia), e le pari età al femminile W45 Roberta Boggiatto (Rcf Roma Sud), bronzo in 1h23:48, Edeltraud Thaler (Telmekom Team Südtirol), quarta con 1h25:06, e Lorella Pagliacci (Tirreno Atl. Civitavecchia).

Argento per Donatella Faedda (Cus Cagliari) sui 400 W35 con 57.23, nei 1500 metri ottengono la piazza d’onore il vicentino Dario Rappo (Masteratletica/M65) con il primato italiano di 4:50.11 e LauraAvigo (Atl. Lonato-Lem Italia/W45) in 4:54.83. Seconde le squadre di mezza maratona M40, con l’oro individuale Joachim Nshimirimana (Atl. Casone Noceto), Giovanni Francesco Rozzo (Ccrs Sorso),  Alexander Schweigl (Telmekom Team Südtirol), e quella M60 con l’iridato Rolando Di Marco (Atl. Di Marco Sport), Giuseppe Diamanti (Atl. Uisp Marina di Carrara), quarto in 1h22:03, e PaoloPellegrini (Atl. Grosseto Banca della Maremma). Quattro medaglie dalle staffette 4x200, fra cui tre argenti: M40 con Nicola Floro (Atl. Vercelli 78), Renato De Angelis (Atl. Leggera Portici), Giovambattista Pollicino (Assi Giglio Rosso Firenze), Edgardo Barcella (Atl. Riccardi Milano) in 1:35.66; nella categoria M65 con Livio Bugiardini (Sef Macerata), Rudolf Frei (Sportclub Meran), Valter Basellini (Atl. Ambrosiana), Vincenzo Felicetti (Athlon Bastia) in 1:52.99 (primato italiano); e poi la M70 con Aldo Cambiaghi (Road Runners Club Milano), Benito Bertaggia (Gs Ermenegildo Zegna), Romano Carniti (Atl. Ambrosiana), Filippo Torre (Atl. Leggera Portici) in 2:03.87. Terza invece la 4x200 W40 con Susanna Tellini (Atl. Ambrosiana), Immacolata Diletto (Atl. Leggera Portici), Paola Tiselli (Tirreno Atl. Civitavecchia), Cristina Sanulli (Self Atl. Montanari & Gruzza) in 1:52.91. Bronzo nei 400 per Vincenzo Vanda (Liberatletica Roma/M80) con 1:30.00, Mario Soru (Atl. Selargius/M60) in 59.83 e Giovanni Telesca (Pol. Rocco Scotellaro Matera/M40) con 51.82, ma anche nei 1500 metri per Waltraud Egger (Sportclub Meran/W60) in 5:51.44 e Paola Tiselli (Tirreno Atl. Civitavecchia/W40) con 4:47.28. Nelle classifiche a squadre della mezza maratona, terza posizione del team M50 con Gianluca Grassi (Ctl 3 Atletica Carnate), bronzo anche a livello individuale in 1h16:19, Massimo Dell’Acqua (Us San Vittore Olona 1906), Stefano Angeloni (Old Stars Ostia), e di quella W40 con Angelica Huber (Sportclub Meran), quarta nella gara W50 in 1h34:22, Maurizia Giacomozzi (Old Stars Ostia) e Fiorella Fretta (Romatletica), quarta fra le W65 in 1h53:44. E pensare che nella rappresentativa italiana presente a Budapest mancavano alcuni atleti bloccati alla vigilia da un infortunio, tra questi la campionessa mondiale all’aperto degli 800 W40 Emanuela Baggiolini e il bicampione europeo indoor M45 (200-400 metri) Alfonso De Feo.

Sui 400 M40 Edgardo Barcella (Atl. Riccardi Milano/M40) si piazza quarto in 52.67, come Maurizio Pace (Liberatletica Roma) in 1:18.21 nella prova M75 che vede Sergio Veronesi (Sef Virtus Emilsider Bologna) sesto in 1:22.48. Nei 1500 W35 quarte Antonella Faiola (Rcf Roma Sud/W35) in 4:43.87 e Cinzia Barletta (Liberatletica Roma/W55) in 5:44.47, stesso piazzamento sui 400 di Cristina Sanulli (Self Atl. Montanari & Gruzza/W40) con 1:00.94, Barbara Martinelli (Us San Vittore Olona 1906) nella gara W45 in 1:00.76 e Anna Micheletti (Romatletica/W60) con 1:14.40. Quarte la 4x200 W60 con Ingeborg Zorzi (Sportclub Meran), Waltraud Egger (Sportclub Meran), Mariuccia Quilleri (Atl. Virtus Castenedolo), Anna Micheletti (Romatletica) in 2:16.85, la staffetta M55 con Massimo Clementoni (Olimpia Amatori Rimini), Massimo Malvicini (Atl. Ambrosiana), Antonio Caso (Atl. Leggera Portici), Claudio Rapaccioni (Romatletica) in 1:47.21 e quella M75 con Tristano Tamaro (Trieste Atletica), Sergio Veronesi (Sef Virtus Emilsider Bologna), Maurizio Pace (Liberatletica Roma), Guido Carolla (Running Club Lecce) in 2:25.92. Sui 1500 metri, quinti Ugo Piccioli Cappelli (Atl. Paratico/M45) con 4:12.19 e Vincenzo Andreoli (Atl. Biotekna Marcon/M55) in 4:44.12. Sesta nel martello W40 Pasqualina Proietti Pannunzi (Atl. Gran Sasso) con 38,31, ma anche Lorella Pagliacci (Tirreno Atl. Civitavecchia/W45) nella mezza maratona in 1h28:31, Fiorella Fretta (Romatletica) sui 1500 W65 con 7:23.05 e la 4x200 M45 in 1:38.35 con Matteo Schino (Atl. Ambrosiana), Walter Comper (Atl. Virtus Castenedolo), Pierluigi Acciaccaferri (Asa Ascoli Piceno) e Fausto Salvador (Atl. Biotekna Marcon), mentre la staffetta 4x200 W45 composta da Giusy Lacava (Assi Giglio Rosso Firenze), Nadia Ruggieri (Liberatletica Roma), Milka Simrak (Liberatletica Roma), Marzia Zanoboni (Liberatletica Roma) è ottava con il primato italiano di 2:03.91.

Nell’ultima giornata, altri 13 record mondiali oltre a quello di Emma Mazzenga. Sui 400 W60 la britannica Caroline Powell si migliora di nuovo in 1:04.76, nei 1500 primati della connazionale Clare Elms (W50) con 4:44.89, dell’irlandese Brian Lynch (M60) in 4:26.62 e della canadese Helly Visser (W80) con 7:39.94. Nel martello con maniglia corta 16,53 per lo svedese Henryk Plukarz (M80), 10,75 della tedesca Susanne Wissinger (W85) e 6,97 per la canadese Olga Kotelko (W95), che conquista 10 ori come Ottaviani. Chiusura con 6 record del mondo nelle staffette 4x200: due per la Germania, M75 in 2:00.58 con Hermann Beckering, Horst Hufnagel, Adolf Nehren, Guido Müller e W65 in 2:09.74 con Karin Förster, Brigitte Schommler, Waltraud Krähe, Ingrid Meier, e quattro per la Gran Bretagna, W60 in 2:05.79 con Anne Nelson, Caroline Marler, Sue Dassie, Caroline Powell, M55 in 1:40.58 con Tennyson James, Ian Broadhurst, Peter Hickey, Douglas Donald, W55 in 1:55.90 con Joan Trimble, Carole Filer, Averil McClelland, Jane Horder e W35 in 1:43.74 con Lesley Owusu, Susan Young, Susie McLoughlin, Ellena Ruddock. La rassegna iridata “over 35” in sala tornerà nel 2017 a Daegu (Corea del Sud), preceduta da due edizioni degli Europei master indoor: nel 2015 a Toruń (Polonia) e nel 2016 ad Ancona.

Ultimo aggiornamento Lunedì 31 Marzo 2014 20:22

In tantissimi a Cecchina gareggiano per ricordare Pietro Mennea

E-mail Stampa PDF

Mennea MoscaTanti, tantissimi, accorsi da tutti i comuni della provincia di Roma e perfino da fuori regione, per rendere omaggio al Campione che rese grande l’atletica italiana nel mondo. Pietro Mennea si sarebbe divertito quest’oggi sulla pista di Cecchina, sede scelta per la manifestazione di apertura della stagione 2014 del CP Fidal Roma Sud, intitolata per l’occasione al ricordo della “Freccia del Sud”, ad un anno dall’improvvisa scomparsa, il 21 marzo dello scorso anno. I numeri parlano da soli, impressionanti: 604 atleti iscritti, 1104 atleti/gara, 453 iscritti sui 200 metri dedicati a Mennea, per un totale di ben 39 società presenti. Cifre da capogiro, la dimostrazione migliore dell’affetto della gente per quel barlettano che si mise in testa di salire ai vertici della velocità mondiale. In venti anni vinse di tutto, con quei due capolavori sui 200 metri che ancora emozionano a rivederli nelle vecchie riprese di archivio, il record mondiale di 19.72 a Città del Messico, tuttora primato europeo, e l’oro olimpico di Mosca, quello della grande rimonta sul britannico Wells.
Impegno e sacrificio erano i suoi strumenti per vincere nello sport e nella vita, dividendo le sue energie tra allenamento e studio, consapevole che essere un grande atleta non doveva togliere la possibilità di accrescersi culturalmente. Grazie agli studi ottenne infatti quattro lauree e prestigiosi incarichi professionali, dimostrando di essere un Campione anche dov’è più difficile, ossia nella vita di tutti i giorni. Un esempio da raccontare ai giovani, come ha fatto oggi pomeriggio un’altra grande della nostra atletica, Marisa Masullo, la più blasonata velocista italiana della storia, una che con Pietro aveva condiviso tanti raduni a Formia e tante trasferte con la maglia azzurra. Testimonianze importanti per accendere una scintilla nell’immaginario di quei tanti bambini in gara sui 200 metri, gli adulti del futuro, coloro a cui Pietro Mennea amava dispensare consigli ed insegnamenti per affrontare al meglio lo sport e la vita.
“Pietro sarebbe stato entusiasta di una manifestazione come questa” racconta la moglie Manuela Olivieri,, bloccata da un impegno ma comunque desiderosa di far sentire la sua presenza, “un successo di questo tipo sta a dimostrare il grande affetto della gente nei suoi confronti per quello che ha rappresentato, anche al di là dei suoi successi sportivi”.

Un pomeriggio fantastico, nel quale è doveroso ringraziare anche i tanti addetti dell’organizzazione Fidal Roma Sud impegnati oltre modo per la gestione di una vera e propria folla di partecipanti, garantendo il regolare svolgimento del programma previsto. Una festa di atletica in pista che alla fine ha premiato con il Trofeo Pietro Mennea la squadra dell’Atletica Frascati, prima con 2028 punti, a precedere le società di casa, Atletica Cecchina e Libertas Castelgandolfo.

E non sono mancati i risultati di rilievo, complice anche la bella giornata di sole primaverile. Sui 200 metri i più veloci sono stati Simone Serafini (RCF Roma Sud) con 22.68, e Alessia Tirnetta (Olimpia Nettuno) con 26.32, crono che per entrambi significano un ottimo esordio stagionale all’aperto, non lontani dai propri personali sulla distanza. Sulla stessa distanza si migliora invece, tra le cadette, Noemi Ruggeri (Olimpia Nettuno) con 26.85, dopo aver vinto anche gli 80 metri in 10.36, al pari di Marco Ricci (Atletica Roma Sud), categoria Ragazzi, bravo a correre oltre i suoi limiti nei 60 con 7.86, per poi imporsi anche sui 200 con 26.07. Altro bis di giornata nella velocità l’hanno realizzato Dalia Di Giambattista (Atl. Frascati) tra le Ragazze, con 8.72 sui 60 metri e 28.80 sui 200 metri, e Luca Barbieri (PP Roma 6 Villa Gordiani), con 9.61 sugli 80 e 24.20 sui 200.

Apertura di stagione confortante anche per Matteo Orlandi (RCF Roma Sud), autore di un buon 1:23.18 sui 600 metri, pungolato dal compagno di squadra Alessandro Pizziconi, classe 1997, alle sue spalle in 1:23.81. Sempre sui 600 metri ritocca il personale la junior Samantha Di Francisco (ASD Intesatletica LT) con 1:42.33, mentre tra i più giovani si mette in evidenza Antonio Feragnoli (Atl. Roma Sud), aggiudicandosi la gara in 1:35.90 sul rivale Francesco Guerra (Atl. Frascati), e, tra le ragazze, l’atleta di casa Viola Fedeli (Atl. Cecchina) con 1:49.95. Citazione anche per due atleti giunti da fuori regione ed al successo in questo incontro dedicato a Mennea: Andrea Romani (Centro Ester Napoli) primo sui 600 metri cadetti con un promettente 1:27.88, sfiorando il personale, e Pardo La Serra (CUS Molise) 9:35.83 sui 3000 metri.

Buone cose sono arrivate anche dalla pedana del lungo, grazie ai saltatori dell’Olimpia Nettuno. Nella gara femminile la protagonista è Valentina Kalmykova, che, dopo aver vinto gli 80 metri, è prima grazie ad un balzo a 5.67, lasciando nella sabbia peraltro un ultimo tentativo nullo misurato attorno ai 6 metri. Al maschile una bella sfida fra i nettunensi Gianluca Mosca, già trionfatore sugli 80 con 9.37, ed Emanuele Pomponi si conclude a favore del primo, con 6.55 contro 6.32. Nei lanci infine da segnalare il miglioramento con il peso da 4 Kg per Claudia Bertoletti (Studentesca Ca.Ri.Ri) con 12.46 ed il buon debutto all’aperto con il peso da 3 kg per la cadetta Carolina Visca (Fiamme Gialle Simoni) con 12 metri esatti.

Da Fidal Roma Sud- Simone Proietti

10 km in pista: alla Farnesina vincono Giovanna Epis e Cherkaoui Laalami

E-mail Stampa PDF

epis 30000Lo Stadio della Farnesina ha ospitato il Campionato Assoluto di società di corsa, valido come campionato regionale individuale di 10km in pista 2014 e Campionato Regionale 1^ prova 30’ Allievi e 20’ Allieve.

Nei 10 km donne primi due posti per un tandem della Forestale. Vince Giovanna Epis nel tempo di 35:00.76 che precede Deborah Toniolo con il tempo di 35:55.65. Sale sul podio Eleonora Bazzoni (RCF Roma Sud) in 37:31.17. Nella gara maschile ad imporsi è Cherkaoui Laalami (RCF Roma Sud) con il tempo di 23:56.93, al secondo posto Tarik Marhnaoui (Colleferro Atletica) che completa i 10 km in 30: 25.37 mentre al terzo posto Bernardino Chiarelli (Fiamme Azzurre) in 30:30.12.

Nella prova 30’ allievi il successo è andato a Jacopo Bertol  dell’ Olimpia Atletica Nettuno  ( 8756) che ha preceduto Jacopo Celeste della Sportrace (7565) e a Marcello Della Sala  altro atleta dell’ Olimpia Atletica Nettuno (7482). 

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Aprile 2014 13:22

"Ci Siamo", alla Farnesia aperta ufficialmente la stagione outdoor

E-mail Stampa PDF

farnesinaOrganizzata dal CP di Roma si è svolta allo Stadio della Farnesina una riuscita manifestazione di apertura della stagione 2014 “Ci Siamo” che ha voluto celebrare in pista e pedane l’inizio della stagione outdoor. Tutte le categorie in gara per una giornata che ha testato il livello di forma degli atleti della nostra regione. Prime gare riservate agli esordienti C ( 2005-2008). Nello sprint sui 50 metri si impone a livello maschile in una gara che ha visto lo svolgimento di ben 32 serie, a testimonianza della grande partecipazione, Lorenzo Valeri (Sportrace) che ha finito in 7.9. Posto d’onore a Riccardo Caccamo (Bancari Romani Young Team) che ha chiuso in 8.0 e terzo Daniele Groos (Atletica Tiburtina) classificato con lo stesso tempo di Caccamo. Tra gli esordienti 2003-2004 vince Simone Rolando (Romatletica) che vince in 7.8, poi Giacomo Hashim Nassor (Rifondazione Podistica) che ha sprintato nello stesso tempo del vincitore, segue al terzo posto Daniel Pilorusso (Kronos Roma Quattro) con il tempo di 8.0. Nella gara del lungo Esordienti 2003-2004 si è imposto Matteo Natalini (Esercito Sport&Giovani) atterrato a 4 mt., seguono Lorenzo Pellone (Atletica dei Gelsi) con la misura di 3,79 Simone Pastorelli (US Acli 3 Millennio) con 3,67 e Adriano Ricciardi (Roma 6 Villa Gordiani) con due centimetri in meno. Tra i più piccoli (2005-2008) la vittoria arride a Riccardo Caccamo (Bancari Romani Young Team) con un balzo di 3,49, secondo Daniele Groos (Atletica Tiburtina) con 3,24 e terzo Antonello De Oratis (Roma XIII) atterrato a 3,21. Nella gara dei 150 metri Esordienti 2003-2004 sprint vincente per Matteo Natalini (Esercito Sport&Giovani) che completa la prova in 22.14 davanti a Giacomo Hashim Nassor (Rifondazione Podistica) in 22.93. Passando alle Esordienti fra le 2005-2008 nei 50 mt.vince Sofia Valoppi (Giovanni Scavo 2000) in 8.50 la quale precede Valentina Laureti (Esercito Sport&Giovani) che conclude in 8.54, poi Lucia Moro (Giovanni Scavo 2000) in 8.74. Fra le più grandi (2003-2004) successo a Joceline Marucci (Romatletica) che finisce in 8.24 che precede la compagna di squadra Momo Iraci al traguardo in 8.37. Al terzo posto Camilla Ferilli (Atletica Fiano Romano) in 8.39. Elena Venturini (Roma XV Circoscrizione) va a prendersi la gara del lungo 2003-2004 saltando 3,79 precedendo Lisa Renzi (Rifondazione Podistica) che salta 3,63 sul podio sale anche Martina Sglavo (Atletica Tiburtina) con un salto di 3,47. Fra le più piccole 2005-2008 dominano le atlete della Giovanni Scavo 2000 che si piazzano ai primi tre posti. Vince Bianca Vagnoli con 3,34, segue Lucia Moro con 3,32 poi Sofia Valoppi con 3,28. Nei 150 metri successo a Senthia Crea (Roma 6 Villa Gordiani) che va a vincere in 23.32. Piazza d’onore per Joceline Marucci (Romatletica) che finisce in 23.34, segue Elena Venturini (Roma XV Circoscrizione) in 23.94. Le performance della categoria ragazzi sono iniziate con i 400 metri nei quali si è imposto, con il tempo di 1:03.01 Francesco Bargiacchi (Roma 6 Villa Gordiani) che ha sprintato davanti a Lorenzo Simonelli (Esercito Sport&Giovani) che ha chiuso in 1:03.57. Sale sul podio l’altro atleta della Roma 6 Villa Gordiani Jacopo Palla con il tempo di 1:04.46. Alice Truzzi porta di nuovo la Roma 6 Villa Gordiani sul gradino più alto del podio nella prova femminile che completa in 1:04.91 davanti a Chiara Silvestrini (Giovanni Scavo 2000) che finisce in 1:07.69 e a Roberta Cappiello (Esercito Sport&Giovani) che completa in 1:07.83. Passando ai cadetti nel giro di pista vince Marcello Ziyada (Studentesca Ca.Ri.Ri) con il tempo di 55.99 il quale vede classificarsi alle sue spalle Serghey Corradini e Lorenzo Alfò, entrambi della SS Lazio Atletica Leggera) rispettivamente all’arrivo in 59.07 e 1:00.47. Cadetti protagonisti anche nei 1000 mt. con spettacolare tripletta della Roma 6 Villa Gordiani. Vince Victor Curcuianu in2:45.38 poi Simone Adamoli in 2:52.39 e terza piazza a Walter Brandolini in 2:52.69. Mattia Manna (Fiamme Gialle G.Simoni) va a prendersi la gara dei 1200 siepi (ostacoli alti 76) in 3:40.36 segue Tito Marteddu (Circolo Villa Spada Guardia di Finanza) in 3:40.49 terzo posto a Cristiano Dominici (Atletica Tiburtina) in 3:44.27.Il peso va a Giorgio Luppino (Roma 6 Villa Gordiani) che scaglia l’attrezzo da quattro kg. a 12.08, posti d’onore a Alessandro Marvaldi (Esercito Sport&Giovani) con la misura di 9,26 e a Andrea Marini (SS Lazio Atletica Leggera) con 7,63. La gara dei 150 mt. è di Davide Campana (Atl.Tiburtina) che sprinta in 17.30 davanti a Dario Giorgianni (Esercito Sport&Giovani) il quale chiude con il tempo di 17.79. Sul podio sale anche Luca Barbieri (Roma 6 Villa Gordiani) in 17.86. Nelle gare riservate alle cadette nei 400 si prende la vittoria Elena Mori (Lyceum Ostia) in 1:08.43 che precede Teuta Cala (Studentesca Ca.Ri.Ri.) la quale chiude in 1:10.66 terza moneta a Alice Latella (SS Lazio Atletica Leggera) in 1:11.13. Nei 1000 dominano le atlete dell’Esercito Sport&Giovani che piazzano al primo posto Federica Marcoccia in 3:28.18 e al secondo Lavinia Capriccioli con il tempo di 3:29.19, al terzo posto si classifica Giulia Trainito (Roma 6 Villa Gordiani) che chiude in 3:28.26. Sofia Benedetti (Lyceum Ostia) vince i 3000 siepi chiudendo in 4:58.93. Successo di Carolina Visca (Fiamme Gialle G.Simoni) nel peso con un lancio di 11.84. Alle sue spalle si piazza Sara Gabrielli (Romatletica) con 6.86, podio per Giorgia Palla (Studentesca Ca.Ri.Ri.) che scaglia a 6.39.Valeria Simonelli (Romatletica) vince la prova dei 150 metri con il tempo di 19.25 superando sul traguardo Domiziana Gentili e Gaia Scovacricchi, tandem dell’Esercito Sport&Giovani, che arrivano rispettivamente in 19.90 e 20.23. Nelle gare assolute Valerio Persichetti (Polisportiva IUSM) vince i 400 con il tempo di 55.73 precedendo due atleti dell’Atletica Colosseo 200, Giammarco Carlucci e Marco Guicciardi che fanno segnare lo stesso riscontro cronometrico: 56.39. La promessa Mohamed Zerrad (Acsi Campidoglio Palatino) è primo nei 1000 mt. vincendo con il tempo di 2:38.40 superando l’allievo Zakaria Abou Ali (Fiamme Gialle G.Simoni) che finisce in 2:40.84, poi Mirko Cavassini (Atl.Roma Sud) il cui tempo è 2:42.12. A Michele Riccardi (Studentesca Ca.Ri.Ri) va la gara del peso allievi con la misura di 8,18 mentre Michele Carosi (Studentesca Ca.Ri.Ri.) vince la gara assoluta scagliando l’attrezzo da 7.250 a 14,72, seconda piazza per Davide Zocchi (Acsi Campidoglio Palatino) la cui performance lo porta a 14,60. Francesco Guarino (Bancari Romani) classe 1939 lancia il peso da 4 kg a 8,95, mentre Giorgio Bracco, classe 1933, lancia a 6,39. L’allievo Lamine Boutaleb (Faratletica) si impone nei 150 mt.in 19.15. Al secondo posto in questa prova si piazza Marco Verduchi (Liberatletica) in 22.17, segue Fabio Bianchi (Giovanni Scavo 2000) in 22.69. Tra le donne troviamo Giulia Razzi (Liberatletica) sul gradino più alto del podio dei 400 mt. con il tempo di 1:18.33, alle sue spalle la coppia della Romatletica Arianna e Alice Brandini che si prendono secondo e terzo posto rispettivamente in 1:12.67 e 1:13.11. Nei 1000 la miglior performance è di Sara Carnicelli (Acsi Italia Atletica) che completa la gara in 3:10.53, la seguono Ludovica Sciosci (RCF Roma Sud) in 3:14.24 e poi Giulia Tozzi (SS Lazio Atletica Leggera) in 3:30.45. Nel peso allieve (3 kg.) primi tre posti per altrettante atlete dell’Acsi Italia Atletica. Vince Eleonora Cassalini con la misura di 12.05 poi le compagne di squadra Jessica Carosi (9,72) e Chiara Paternostro (6,70). Nella gara femminile Claudia Bertoletti (Studentesca Ca.Ri.Ri.) vince con 12,63 precedendo Donata Nuttini (Atletica dei Gelsi) che scaglia a 6.02. La gara dei 150 metri segna un'altra tripletta dell’Acsi Italia Atletica. Vince Chiara Sagnimeni in 19.32 davanti a Chiara Montavon che chiude in 19.45 e a Ludovica Gigantino al traguardo in 19,72.

Ultimo aggiornamento Lunedì 31 Marzo 2014 11:32

Mondiali Master di Budapest: grandi risultati per i marciatori laziali

E-mail Stampa PDF

marcia lazioCome tradizione la marcia laziale a Budapest ottiene risultati importanti che regalano medaglie e soddisfazioni.  Daniela Ricciutelli (Kronos Roma Quattro) torna in Italia con il 2 posto nella 3km ed un 4 nella 10km (gara chiusa in 1h: 03:04)a livello individuale ed un eccellente secondo posto nella gara dei 10 km  a squadre insieme ad una strepitosa Rita del Pinto (Liberatletica) che ottiene la miglior prestazione italiana di categoria.  

Fra gli uomini nella 10km Luigi Paulini (Kronos Roma Quattro) porta a casa l’8° post M40 mentre nella gara a squadra contribuisce alla conquista del bronzo. Da considerare di buon livello la prestazione di De Lucia mentre Rosario Petrungaro, penalizzato da problemi all’ anca che si trascina da tempo, è solo 12° 

Master di Budapest: Paola Tiselli è oro anche negli 800

E-mail Stampa PDF

paola tiselli 2Dai Mondiali Master di Budapest  è ancora Paola Tiselli (Tirreno Atl. Civitavecchia) a regalare grandissima gioia ai colori laziali. La straordinaria mezzofondista azzurra, dopo aver trionfato nella prova dei 3000 metri, va a prendersi l’oro anche negli 800 W40 chiudendo la sua fatica in 2:22.34. Un pizzico di delusione invece per Anna Micheletti (Romatletica) nei 200 W60 corsi in finale 31.68, un tempo che la porta al quarto posto.

Ultimo aggiornamento Sabato 29 Marzo 2014 10:37

Mondiali Master: a Budapest Paola Tiselli si prende l'oro nei 3000 W40

E-mail Stampa PDF

paola-tiselliContinuano a mietere titoli mondiali Master gli atleti laziali in quel di Budapest. Un'altra stella della nostra atletica, Paola Tiselli (Tirreno Atl. Civitavecchia) va a prendersi l'oro nella gara dei 3000 metri tra le W 40. 10:12.52 il tempo della fortissima mezzofondista che due anni fa si era imposta nella categoria di età inferiore.

Mondiali Master: a Budapest Carla Forcellini è oro nell'asta con 2,80

E-mail Stampa PDF

forcelliniDa Budapest, nella giornata dei sei ori italiani, il Lazio gonfia il petto grazie a Carla Forcellini (Atletica dei Gelis), la quale si prende il gradino più alto del podio nella gara dell’asta, categoria W50, andando a scavalcare l’asticella posta a 2,80. Per lei è il quinto titolo mondiale in sei edizioni a cui è stata presente.

Budapest: Ai Mondiali Master Ricciutelli è argento nei 3km di marcia

E-mail Stampa PDF

ricciutelliDa Budapest, dove sono in corso di svolgimento i Mondiali Master, arrivano belle notizie dalla marcia per l’atletica laziale. Daniela Ricciutelli (Kronos Roma Quattro) ha conquistato l’argento nei 3km, nella categoria W 55, chiudendo la prova con il tempo di 16.45 mentre Rita Del Pinto (Liberatletica) è settima nella categoria W 65 chiudendo la prova in 20.15.

Mondiali Master di Budapert: Fiorella Fretta regala al Lazio la prima medaglia, bronzo negli 8km di cross

E-mail Stampa PDF

Fiorella FrettaPrimo risultato importante per il Lazio ai Mondiali di Budapest. Fiorella Fretta, splendida atleta classe '46 della Romatletica, ha conquistato il terzo posto negli 8km di cross W65 nella gara che si è svolta nello splendido scenario del Parco cittadino di Varosliget.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Marzo 2014 12:49

Mondiali Master: Fiorella Fretta è bronzo negli 8 km di cross

E-mail Stampa PDF

Fiorella FrettaPrima medaglia per gli atleti laziali ai Mondiali Master Indoor di Budapest. Protagonista Fiorella Fretta, classe '46, atleta della Romatletica ha conquistato il bronzo nella categoria  W65  negli 8 km di Cross, nella gara che si è svolta per intero nel parco cittadino di Varoslieget 

Criterium Indoor Ragazzi di Rieti: in caso di pioggia le prove di salto saranno due per atleta

E-mail Stampa PDF

FIDAL LAZIO OKIl CR Lazio della Fidal comunica a società ed atleti che, in occasione del Criterium Indoor Ragazzi di Rieti di domenica 23 marzo, considerando anche l’alto numero di iscrizioni, che in caso di pioggia ed il conseguente svolgimento delle gare al coperto, le prove di salto in alto, quadruplo e lungo saranno due per atleta.

Domenica 4 Maggio 2014 il mondo intero sarà il luogo d’incontro della ‘Wings for Life World Run’

E-mail Stampa PDF

run forMancano meno di due mesi alla corsa più grande e unica mai organizzata prima, Wings for Life World Run, che vedrà coinvolti runner di tutto il mondo per aiutare la Fondazione Wings for Life a Sostegno della Ricerca sulle Lesioni al Midollo Spinale.

Domenica 4 Maggio 2014 alle ore 10:00 UTC migliaia di persone inizieranno a correre lungo i percorsi di oltre 40 diverse piste dislocate nei 5 continenti, in momenti del giorno e in condizioni atmosferiche differenti.

Tutti – dai corridori amatoriali agli atleti professionisti – possono partecipare e sostenere i 3 milioni di persone che in tutto il mondo vivono con una lesione al midollo spinale.

L’idea di correre per tutti coloro che non possono farlo, per tutti coloro che sono su una sedie a rotelle, ci ha subito entusiasmati. Questo evento è una grande opportunità sia per raccogliere fondi, sia per sensibilizzare il mondo intero alla nostra causa” sostiene Anita Gerhardter, CEO Wings for Life. “Lo sviluppo della ricerca è affidato soprattutto ad iniziative private, il 100% dei fondi raccolti da Wings for Life World Run sarà devoluto alla ricerca per le lesioni midollari” conclude Anita.

Non c’è mai stata una gara come questa: la gara non ha una distanza prefissata, i partecipanti di tutto il mondo iniziano a correre nello stesso preciso momento e il traguardo finale non esiste.

Mezz’ora dopo l’inizio della corsa, una “catcher car” partirà dietro i runner alla velocità stabilita, aumentando gradualmente la velocità. Quando il singolo corridore verrà raggiunto dalla macchina verrà eliminato.

Un solo atleta uomo e una sola atleta donna al mondo saranno incoronati Campioni Assoluti di Wings for Life Wold Run.

Tra i partecipanti alla Wings For Life World Run ci sono anche atleti celebri: l’icona del surf Robby Naish, l’ex pilota di Formula Uno David Coulthard, la leggenda delle corse Eddie Jordan, il primo sciatore alpino Luc Alphond, l’Iron Man Marc Herremans, la fondista Sabrina Mockenhaupt e molti altri eroi sportivi che sono diventati ambasciatori dell’evento.

Robby Naish ha dichiarato: “Wings for Life World Run è un’iniziativa fantastica e quante più persone possibili dovrebbero essere coinvolte per correre nel mondo, tutte nello stesso momento”. Naish è stato conquistato dalla mission della Fondazione Wings for Life e dal fatto che il 100% del ricavato della gara verrà devoluto alla ricerca.

In Italia la corsa si terrà a Verona, città patrimonio dell’UNESCO per la sua bellezza e per la sua ricchezza artistica e architettonica, e inizierà alle ore 12:00 CET.

La location scelta, Verona e la sua provincia, racchiude ciò che rappresenta l'Italia nel mondo: la nostra storia, l'arte, la cultura e l'enogastronomia. Gli atleti incontreranno tutti questi aspetti lungo il percorso di gara, che, dal punto di vista sportivo, non è semplice” dichiara Massimiliano Rovatti, Direttore Sportivo di Wings for Life World Run Italia. “Abbiamo cercato di limitare al massimo l'altimetria, tuttavia gli atleti si troveranno a dover affrontare anche delle brevi salite e dovranno impegnarsi molto, perché la corsa sarà muscolarmente impegnativa” conclude Massimiliano.

Tutti possono partecipare e hanno tempo fino alla mezzanotte (UTC) di Domenica 20 Aprile 2014 per registrarsi sul sito www.wingsforlifeworldrun.com e prendere parte a una delle corse in tutto il mondo.

Il Gruppo Red Bull, come organizzatore ufficiale di Wings for Life World Run, garantisce che l’equivalente del ricavato della corsa, raccolto attraverso il sistema di pagamento European Merchant Services (EMS), sarà interamente devoluto alla fondazione Wings for Life.  

Correndo non sarai solo parte di un evento sportivo rivoluzionario e mondiale, ma ti unirai alla gara per trovare una cura alla lesioni del midollo spinale.

Per maggiori informazioni:www.wingsforlifeworldrun.com

Immagini e video, liberi da diritti per uso editoriale, disponibili su: www.wingsforlifeworldrunnewsroom.com  

Twitter: : @WFLWorldRun e @redbullita #worldrun #mygoal #wingsforlifeFacebook WFLWR: https://www.facebook.com/WingsForLifeWorldRun
Pagina evento FB: https://www.facebook.com/events/156842977856704/

Instagram: @redbullitalia

Sabato 3 maggio alla Cecchignola la VII Edzione di "Sulle Orme di Papà"

E-mail Stampa PDF

sulle ormeSabato 3 maggio, organizzata dal Gruppo Sportivo dell’Esercito, torna l’ormai tradizionale ed attesa, la  “Sulle Orme del Papà” manifestazione giunta alla VII edizione, che negli scorsi anni ha fatto registrare un notevole successo di partecipazione. L’evento, si svolgerà presso il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito alla Cecchignola ed ha come scopo quello di rendere onore a tutti i papà che scenderanno in pista insieme ai loro figli. Le coppie padre e figlio si cimenteranno nel classico giro di pista (400 mt.) e dovranno tagliare in traguardo mano nella mano. A corollario della simpatica giornata, rigorosamente non competitiva, si disputerà anche una gara dei 1000mt, aperta a tutti i tesserati F.I.D.A.L.

Per le iscrizioni: E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. tel. 06.50237644-06/50237889 (inviando, nome, cognome e data di nascita della coppia), oppure presso la segreteria situata in Largo di Portabandiera  “Città Militare Cecchignola”, nei giorni martedì e mercoledì dalle ore 16:30 alle ore 18:00.                                                          

Le categorie in gara: Cat. A (0-6 anni), Cat. B (7-10 anni), Cat. C (11-14 anni), Cat. D (15-18 anni) ,Cat. E (Over 18).

Sarà premiata la prima coppia classificata di ogni categoria, la coppia più giovane, quella più anziana e la famiglia più numerosa. 

Il ritrovo presso Largo Portabandiera all’interno dell’impianto alle ore 13,30, l’inizio delle gare verrà dato alle ore 15,00.        

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Marzo 2014 11:43

Sabato 22 e domenica 23 il seminario "Dall'analisi biomeccanica della corsa alla pratica sul campo" con Chiara Bazzoni

E-mail Stampa PDF

chiara bazzoniIl Cr Lazio della Fidal organizza, in collaborazione con il Centro Studi & Ricerche FIDAL e con il C.S. Esercito, sabato 22 e domenica 23 marzo 2014, il seminario “Dall’analisi biomeccanica della corsa alla pratica sul campo” per istruttori/allenatori con dibattito finale che permetterà ai partecipanti di porre quesiti sull’importante tema trattato. Relatore Vincenzo De Luca, qualificato allenatore, specialista e docente. Prevista la partecipazione di Chiara Bazzoni atleta del C.S. Esercito, Campionessa Italiana 400m Indoor 2014 e atleta Nazionale Italiana 400m Indoor 2014 e atleta Nazionale che domenica sarà in pista per le lezioni pratiche con i partecipanti al seminario. Il corso è suddiviso in due parti, la prima teorica, che avrà luogo nella Scuola Tramat della Cecchignola, in Viale dell’Esercito 102, e la seconda pratica presso il Centro Sportivo dell’ Esercito in via degli Arditi 1 Questo il Programma del seminario: Sabato 22 marzo: teoria: ore 9:15 Accredito dei partecipanti e saluti autorità ore 9:30 Apertura seminario: Emilio De Bonis FTR Lazio ore 9:45 Vincenzo De Luca “Biomeccanica della corsa ( di velocità e di resistenza, sul piano e con gli ostacoli)” - prima parte ore 12:00 Interventi da parte dei corsisti ore 12:45 Pausa pranzo ore 13:45 Vincenzo De Luca “Biomeccanica della corsa ( di velocità e di resistenza, sul piano e con gli ostacoli)” - seconda parte ore 15:30 Interventi da parte dei corsisti ore 16:00 Fine lavori Domenica 23 marzo: pratica ore 10:00 Vincenzo De Luca “Applicazioni pratiche del modello biomeccanico” ore 13:30 Fine lavori Il seminario è valido per l’acquisizione di 0,5 crediti formativi per tecnici di atletica leggera. Le iscrizioni potranno essere inviate, entro 19 marzo 2014 al seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; Il costo per la partecipazione al seminario è di € 8,00 che saranno versati al momento dell’accredito.

Grandi risultati nella seconda giornata dei campionati regionali indoor cadetti

E-mail Stampa PDF

Casal del MarmoL’impianto della Polizia Penitenziaria di Casal del Marmo ha visto protagonisti i cadetti in occasione che si sono contesi, i titoli della seconda giornata dei campionati regionali individuali indoor. Il titolo della velocità è andato a Mario Marchei (Atl.Pomezia Auto 2000) che ha sprintato nella miglior finale in un 7.25 che eguaglia la sua miglior prestazione di sempre. Piazzamento d’onore per  Edorado perrotti (Fiamme Gialle G.Simoni) che finisce in 7.44. Al terzo posto si piazza Marco Parrano (Atl.90 Tarquinia) che ferma il tempo a 7.47. Marchei fa il bis nel salto triplo con un buon 13,38 che è il suo miglior triplice balzo di sempre. Nella stessa gara secondo e Paolo Morselletto (Roma 6 Villa Gordiani) con 12,10  e al terzo posto Lorenzo Iacona (Fiamme Gialle G.Simoni) con 11,78. Nella finale dei 60 hs, Mattia Di Panfilo (Atletica Pomezia Auto 2000) regala un altro titolo alla sua società andando a vincere in 8,41davanti a Marco Cicchetti (SS Lazio Atletica Leggera) che finisce in 8,82 e a Emmanuel Siano (Atl.Roma Sud)  con 8,95. Maicon Luzzi (Studentesca Ca.Ri.Ri.) scavalca l’asticella a 1,72 e si prende il titolo dell’alto eguagliando il suo limite personale. Sugli altri gradini del podio Marco Bevilacqua (Atletica Latina 80) con 1,45 e Luca Righi (Atletica Frascati) con la stessa misura. Valeria Simonelli (Romatletica) si fregia del titolo regionale dei 60 mt. andando a vincere la finale con il tempo di 8.04, abbassando il proprio personal best, battendo Noemi Ruggeri (Olimpia Atletica Nettuno) che nell’atto decisivo non ha ripetuto il 7.99 della batteria chiudendo al secondo posto in 8.10. La terza piazza va a Gaia Scovacricchi (Esercito Sport&Giovani) che chiude con il tempo di 8.49. Sugli ostacoli successo per Elisa Gani (Studentesca Ca.Ri.Ri.), giunta in finale con il terzo tempo ma capace di segnare nella prova decisiva un eccellente 9.33, che abbassa nettamente il suo personal best, e le consente di mettersi alle spalle Martina Urbani (Roma Acquacetosa) che ha chiuso vicinissima in 9.36. Terza piazza a Rebecca Sulpizi (Studentesca Ca.Ri. Ri.) con 9.60.

L’alto ha visto l’affermazione di Giulia Poeta (Atletica Cecchina Al-Pa.) che si è fregiata del titolo regionale superando 1,66, due centimetri oltre il suo precedente limite. Al secondo posto Alessandra Rossi (Studentesca Ca.Ri.Ri.) con la misura di 1,64, poi Sofia De Longis (Roma XV Circoscrizione) che ha valicato a 1,46.

Martina  Turco (Studentesca Ca.Ri.Ri.) è la migliore nel triplo centrando proprio all’ultimo salto la sua miglior misura, 11,05, che la porta ben oltre il suo precedente personale. Profonda delusione per Martina  Ciciani (Fiamme Gialle G.Simoni) che con l’11,04 ottenuto al primo salto, avvicinato anche da un11,03 al quarto, ha praticamente condotto in testa tutta  la gara, prima di essere spodestata nel finale. Terzo posto per Flaminia Moracci (Olimpia Atletica Nettuno) che salta 10,98.

Assegnati a Viterbo i titoli regionali invernali di lanci

E-mail Stampa PDF
bianchetti 3Assegnati al Campo Scuola di Viterbo i titoli Individuali Invernali di Lanci delle categorie Cadetti, Allievi, Juniores, Promesse e Senior. Gare di bujon livello e prestazioni all’altezza delle attese per gli atleti della nostra regione. Nel disco cadetti il titolo è andato ad Andrea Proietti (Studentesca Ca.Ri.Ri.) che con l’attrezzo da 1,500 kg ha vinto con la misura di 38,11. Argento a Stefano Marini ( Atl.Tarquinia 90) con la misura di 30,19 e podio anche per Giacomo Martellucci (Studentesca C.Ri.Ri.) che si è fermato a 27,86.
Il campione regionale del martello è Omar Chirico (Fiamme Gialle G.Simoni) che  con 64,59 va nettamente oltre il suo personale (57,34) il precedente. Posto d’onore per lo stesso Andrea Proietti che sale sul podio con 59,38. La terza piazza se la prende Federico Brichese (Fiamme Gialle G.Simoni) con la misura di 53,23. Un altro atleta delle Fiamme Gialle G.Simoni, Adriano Rocco, va a vincere il titolo del giavellotto scagliando l’attrezzo da 600 gr. a 39,16 che anche per lui rappresenta la migliore prestazione di sempre. Segue Giacomo Martellucci (Studentesca C.Ri.Ri.) con 36,10. Al terzo posto troviamo Lorenzo Pasquini ( Fiamme Gialle G.Simoni) con un lancio di 33,53.
Al femminile va registrato ancora un successo di Carolina Visca, nuova campionessa regionale cadette nel disco. Per la promettente atleta delle Fiamme Gialle G.Simoni una performance di 28,54 in una specialità per lei inusuale che le vale titolo e primato personale. Giulia Parmigiani (Atl.90 Tarquinia) è seconda con la misura di 24,84. Sul podio anche Valentina Guerra (Cstelgandolfo-Albano) con un lancio misurato a 16,99.
La campionessa regionale del martello è Cecilia Desideri (Studentesca C.Ri.Ri.) che spara a 38,21, secondo posto per Valentina Guerra (Castelgandolfo-Albano) che va a prendersi l’argento con 23,56.
Carolina Visca si ripete anche nel giavellotto gara nettamente vinta con 48,01 davanti ad Elisa Di Cori (Atl.Roma Sud) che ottiene la misura di 36,34, terza piazza per Beatrice Bellapadrona (Castelgandolfo-Albano) con 33,87.
La gara del disco allievi è vinta da Giorgio Bocci (Studentesca Ca.Ri.Ri.) scagliando a 34,22. Emanuele Bilancino (Intesatletica) è il campione regionale del martello con 46,48 che ritocca di 3 cm la sua miglior prestazione. Al secondo posto si piazza Giacomo Grillo (Studentesca Ca.Ri.Ri.) con 33,65 mentre la terza piazza è occupata con 29,75 da Carlo Ferracci (RCF Roma Sud) .
Gabriele Buccolini (Studentesca Ca.Ri.Ri.) è sul gradino più alto del podio nel giavellotto. Il successo arriva con 57,77 ottenuto al primo lancio, sua miglior performance di sempre. Pietro Calabrò (Fiamme Gialle G.Simoni) è al secondo posto con 55,98. Sul gradino più basso del podio Giacomo Biserna (Studentesca Ca.Ri.Ri.) con 55,40.
Fra le allieve Roberta Gravaglione (Olimpia Atletica Nettuno) vince il titolo regionale del disco con la misura di 30,86 al secondo posto si piazza Caterina Manni (Studentesca Ca.Ri.Ri.) con 22,22 e al terzo, con 14,55 Jessica Carosi (Acsi Italia Atletica).
La campionessa regionale del martello è l’atleta di casa Elisabetta Luchetti (Alto Lazio) con un lancio di 51,36 che oltre al titolo vinto in casa le regala la soddsfazione di andare oltre il proprio personal best. Piazza d’onore a Caterina Manni (Studentesca Ca.Ri.Ri.) con 45,80 e bronzo a Jessica Carosi (Acsi Italia Atletica) con 45,13.
La gara del giavellotto è di Elisa Lobascio (RCF Roma Sud) con 38,14.
Sebastiano Bianchetti (Studentesca Ca.Ri.Ri.) è il protagonista del disco juniores. Il secondo lancio di 48,88 gli vale il titolo regionale di categoria ed un eccellente progresso del suo personal best (precedente 47,72). Alle sue spalle troviamo il compagno di squadra Marco Cozzoli che arriva alla misura di 47,85 con il quale anch’egli migliora il proprio personale.
Cozzoli va poi a prendersi il titolo regionale del martello da 6 kg con la misura di 55,38 davanti a Mirko Franceschetti (Intesatletica) che chiude con la misura di 54,46.
La gara del giavellotto va Giovanni Bellini (Studentesca Ca.Ri.Ri.) con 49,12 al posto d’onore Carlo Gransinigh (Tirreno Atletica Civitavecchia) con la misura di 43,17.
Fra le juniores il titolo regionale del disco va a Claudia Bertoletti (Studentesca Ca.Ri.Ri.) con la misura di 37,29, poi Noemi Neroni (Fiamme Gialle G.Simoni) con 33.06.
Il martello va a Rosita Ficarola (Intesatletica) con 29,88, ottenuto proprio all’ultimo tentativo. Argento a Giulia Pastorini (RCF Roma Sud) con 20,53.
La prova del giavellotto va a Serena Casini (Acsi Italia Atletica) con 36,13, misura che le permette di battere Giulia Pedretti (Fiamme Gialle G.Simoni) con la misura di 33,58.
Roberto Sagoni (Giovanni Scavo 2000), Master SM65 , vince il disco assoluti con 28,58 precedendo Paolo Verdi (Olimpia Atletica Nettuno)che lancia a 27,21 mentre Luca Buratti (Alto Lazio) si mette la maglia di campione regionale del Martello con 32,74, segue il Master SM55 Sergio Balducci (Cus Roma) con 27,22 e terza piazza per Mauro Acerra (Polisporportiva Iusm) con la misura di 25,42. Lorenzo Minnozzi (Studentesca Ca.Ri.Ri.) vince il giavellotto scagliando l’attrezzo da 800 gr. a 51,29, suo personal best, poi Vittorio Vascellari (Fiamme Gialle G.Simoni) con 41,28 e Fabio Diotallevi (Cus Roma), Master SM 60 con la misura di 37,84.
In ambito femminile  il disco è di Michela Colli( Polisportiva Iusm) con 33,91 mentre Victoria Horn (SS Lazio Atletica Leggera) con 45,30 si prende la gara del martello migliorando se stessa di quasi un metro. Secondo posto per Arianna Caruso (RCF Roma Sud) con 36,07.
 
Flavia Nasella (Acsi Italia Atletica) veste la maglia di campionessa regionale del giavellotto con 35,82.
Ultimo aggiornamento Domenica 16 Marzo 2014 22:12

Altri articoli...

Pagina 5 di 54