here downloads click here downloads 10 download Web Site downloads download 2012 download all time downloads homepage here

www.fidallazio.org

Notizie

Stecchi vola a 5,60 e guadagna il minimo B

E-mail Stampa PDF

stecchiIl 22enne Michael Stecchi, in forza al Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle, ha vinto la gara maschile a Rieti con 5,60. L'astista toscano ha eguagliato lo "standard B" per i prossimi Mondiali di Mosca (10-18 agosto). La prossima settimana sarà in gara agli Europei under 23 di Tampere (Finlandia, 10-14 luglio), rassegna che nel 2011 lo vide al quarto posto, l'anno dopo l'argento iridato ai Mondiali Juniores di Moncton. Con 5,60 Stecchi sale al quinto posto nelle liste continentali Under23 capeggiate dal fratello più giovane del Campione del mondo LaVillenie (Valentin LaVillenie 5,65). Poi c'è Ivakin 5,63, Horvat e Soberat a 5,61.

Nella stessa gara lo Junior Merkel Svard Jacobsson (Swe) ha superato 5,50 portandosi in testa alle liste stagionali europee. 5,10 per Lorenzo Catasta (Fiamme Gialle), 5 metri per Simone Fusiani (Cariri), Marcello Palazzo (Fiamme Oro) e Alessandro Sinno (Aeronautica). 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 06 Luglio 2013 12:21

Abbadia San Salvatore: il Campus dei record

E-mail Stampa PDF

campus_esercitoIn occasione del  campus atletico organizzato dall' Assital, a cui hanno aderito tecnici qualificati , nella splendida località Toscana di Abbadia San Salvatore in provincia di Siena ad un' altezza di 813 m, i giovani partecipanti hanno centrato risultati di altissimo livello a testimonianza dell’altissimo livello dell’iniziativa. Nella categoria esordienti, nei 1000 m., Antonio Ferragnoli della G.Scavo 2000, ha centrato il miglior risultato stagionale nazionale fermando i cronometri a 3'12"1.

Nei 2000 m. Giorgio Saddi sfiora per 3 secondi la migliore prestazione italiana con 6'52"9, mentre, dopo aver realizzato mercoledì il primato regionale degli 800 metri. Al femminile ,nei 2000 metri Roberta Cappiello realizza si è resa protagonista di una performance di alto livello nazionale con 7'19"9.

Sia Saddi che Cappiello sono in forza al Centro Sportivo dell' Esercito della Cecchignola.

Ad Abbadia San Salvatore sono stati realizzati inoltre molti primati personali, dalla categoria esordienti a quella degli allievi, nelle gare di velocità, mezzofondo e concorsi, con atleti provenienti da più regioni.

XIV Meeting Città di Viterbo, un successo organizzativo

E-mail Stampa PDF

Nicole_GattSi chiude in bellezza la prima fase della stagione agonistica del Comitato FIDAL di Viterbo, che con la XIV edizione del Meeting Città di Viterbo saluta gli appassionati dell’atletica, dandogli appuntamento – per quanto concerne l’aspetto organizzativo – a settembre. Prosegue invece, senza sosta o quasi, l’attività sul campo degli atleti, la cui testa è già alla fase finale della stagione, per raccogliere ulteriori frutti dopo le ottime cose messe in mostra in primavera.

Il Meeting, pur non ottenendo un’ampissima partecipazione, mette comunque in mostra talenti interessanti, raccogliendo partecipanti da tutto il centro Italia e rivelandosi momento ottimo per l’ottenimento dei minimi per i Campionati Italiani, permettendo ad alcuni atleti di festeggiare l’acceso alla più prestigiosa vetrina nazionale.

Interessante la prova Handbike, che ha visto primeggiare Mauro Cratassa, atleta di Vitochiano in forza alla Vitersport. Da sottolineare, inoltre, la presenza della giovane atleta maltese Nicole Gatt – protagonista sulla duplice distanza dei 200 e degli 800 metri – già qualificata ai Campionati Mondiali Allievi di metà luglio in Ucraina con il commissario tecnico della nazionale giovanile dell’isola, Mark Farrugia, che ha stretto rapporti di collaborazione con la realtà dell’atletica viterbese tanto da invitare gli atleti della Tuscia a partecipare ad iniziative e meeting a Malta.

Non sarebbe, per gli atleti del viterbese, la prima esperienza internazionale: dopo il gemellaggio dello scorso anno con Londra, Amsterdam e Granada – nell’ambito delle manifestazioni per Viterbo Capitale Europea dello Sport – a settembre una delegazione viterbese ricambierà la visita nella cittadina andalusa per partecipare ad un meeting internazionale di alto livello agonistico.

L’attività federale, insomma, non conosce sosta: nonostante le difficoltà economiche, il Comitato FIDAL e le società del viterbese – anche in collaborazione con le scuole – hanno messo in piedi, da inizio 2013, circa trenta gare, portando avanti al contempo sia un’attività agonistica con risultati a livello regionale e nazionale, sia vari progetti di coinvolgimento dei gruppi scolastici. Un semestre, insomma, con tanti aspetti positivi ed un solo, grosso neo: la condizione della pista del Campo Scuola di Viterbo. Appare impensabile che una realtà così forte e vitale – sotto tutti i punti di vista – debba operare su un impianto ben sotto i limiti della decenza, che assolutamente necessità un rifacimento nel più breve tempo possibile.

Campionati Master: ad Ancona per il Lazio tante medaglie e le prestazioni record delle staffette di Atletica Colosseo 2000 e Liberatletica

E-mail Stampa PDF

de_feoChiusura in gloria per i colori laziali dei campionati italiani Master di Orvieto. Anche nell’ultima giornata i nostri atleti hanno portato a casa risultati di altissimo livello e tanti titoli.

Protagonista ancora una volta in campo maschile l’MM 45 Alfonso De Feo (Atletica Colosseo 2000) che vince i 200 con un’imperiosa voltata che fa segnare il tempo di 22.89.

Altro due ori negli 800 metri. Sergio Ruggieri (Fartlek Ostia) vince negli MM45 con il tempo di 1:59.35, nella gara nella quale il compagno di squadra Fabio Solito è terzo in 2:05.31 mentre l’altro arriva per merito di Maurizio Pace (Liberaltetica) che vince in 3:10.45 negli MM 75.

Nel martello maniglia corta arriva un secondo posto nella categoria MM80 da Giorgio Bracco (Cus Roma) che lancia a 9.03 mentre nella categoria MM 40 Francesco Scaringi (Liberaltetica) è terzo con un lancio che misura 11.06. Gianluca Bergami (Romatletica) è secondo nel triplo MM 55 con 12.22.

Andrea Cairoli (Romatletica) è argento nel salto in alto saltando 1.60. Ancora una medaglia, stavolta di bronzo per Gianluigi Pala (Liberatletica) che arpiona il podio  della categoria MM50 correndo i 200 in 25.34 , stesso piazzamento per Vincenzo Vanda (Liberatletica) nella categoria MM 75 in 36.95 e per Paolo Chiapperini  (Atletica Colosseo 2000) MM40  con il tempo di 23.58.

Nella staffetta 4X100 Alfonso De Feo, insieme a Donnarumma, Rossi e Nasti, regala l’oro all’Atletica Colosseo 2000 nell’MM 40 ed la nuova prestazione italiana segnando un fantastico 45.27. Piazza d’onore per la Roma Acquacetosa (Giordano, Della Longa, Sabusco, Carloni) in 45.52. Ancora un argento nella categoria MM 55 per il Lazio conquistato dalla Liberatletica (Palma, Falconi,  Pala, Leoni) in 50.01. Nella 4x100 successo della Roma Acquacetosa (Della Longa, Caputo, Sabusco, Carloni) nell’MM40 con un riscontro di 3:37.22. Terza moneta alla Fartlek Ostia (Ruggieri , Cepraga, Giorgi Stefano, Solito) in 3:55.06. Secondo posto per la Romatletica (Forte, Trovato, Cavalli, Scherzo) nell’ MM55 con un riscontro di 4:12.14. l’Olimpia 2004 (Rossetti, Mazzurco, Sagnotti, Mariani) è terza in 5:02.08. Strepitosa la Liberatletica MM 65 De Lucia, Sansabini, Vanda e Pace Maurizio conquistano l’oro con la miglior prestazione italiana di sempre.

In campo femminile l’oro della velocità arriva naturalmente, e come dubitarne?, da Anna Micheletti, praticamente imbattibile nelle gare brevi MF 60. La capitana della Roma Atletica conquista il primo posto nei 200 metri in 31.15. Lucia Gallo (Romatletica) si prende il secondo posto nella gara MF 55 sprintando in 33.68.Caterina Padula (Due Ponti)  è sul gradino più basso del podio nella prova delle MF 35 con il tempo di 29.94. Regala emozioni con una gara perfetta negli 800 metri, categoria MF 35 Antonella Faiola (Running Club Futura), con una volata che le vale un riscontro di 2:20.15. Nella stessa gara è terza Federica Cicchinelli (Roma Acquacetosa) con il tempo di 2:44.39. Nel martello con maniglia corta titolo assoluto MF 50 per Marzia Zanoboni (Liberatletica) che lancia a 12.06. Altro titolo nel doppio giro di pista da Paola Tiselli (Tirreno Atletica Civitavecchia) nella categoria MF 40 che vince in 2:22.05, argento a Barbara Mancini (Roma Acquacetosa) che finisce in 2:23.10. Ancora un titolo su questa distanza per la Tirreno Atletica Civitavecchia grazie a Gigliola Giorgi che si impone nella categoria MF 45 con il tempo di 2:26.61. Carla Saccucci (Liberatletica) è invece seconda nella categoria MF 50 conclusi in 2:38.39. Lorena Merlini (Romatletica) scaglia il giavellotto a 33.72 e si prende il titolo MF35. La stessa prodezza la mette a segno nella categoria MF 50 con la misura di 29.77.

Tanti titoli alle laziali nelle staffette. Nella 4X100 arrivano dalla Roma Acquacetosa (Giamberardini, De Luca. Maggio, Ballistreri) nella categoria MF 40, gara completata in 53.86, dalla Romatletica (Di Giulio, Chirra, Stanziani, Gallo) nella MF 55 con il tempo di 1:02.99, dalla Liberatletica (Venditti, Rafti, Del Pinto, Ricci) nell’MF 60 chiudendo in 1:08.61.

La Liberatletica (Ruggieri, Zambusi, Lo Fazio, Zanoboni) è argento anche nell’ MF 50 con il tempo di 59.05. Nella 4X400 primo gradino del podio per la Romaatletica (Micheletti, Buracchia, Trombetta, Sordini) nella categoria MF 45 che sprintano in 4:37.59 davanti alla Libertatletica (Razzi, Saccucci, Barletta, Lironcurti) seconda in  4:41.34.. Stesso risultato per la Liberatletica (Spagnuolo, Ragnetti, Del Pinto, Ricci ) nella categoria MF55 con il tempo di 6:10.30.

Prove Multiple:l'Italia esce dalla SuperLeague

E-mail Stampa PDF

laura_rendinaL’Italia non è riuscita a mantenere la SuperLeague delle prove multiple. A Tallin gli azzurri si sono arresi non andando al di la dell’ottavo posto con 37617 punti. Delle tre atlete laziali  Elisa Trevisan (Fiamme Azzurre) è stata la migliore centrando il 20° posto assoluto con 5345 punti.  La junior Flavia Nasella (Acsi Italia Atletica), all’esordio in nazionale, 25^ con 5170 punti e Laura Rendina (SS Lazio Atletica Leggera), frenata da un problema ad un tendine, trentesima. La migliore delle azzurre è stata Carolina Bianchi 18^ con 5481 punti.

Il Lazio raccoglie titoli a mani basse anche nella seconda giornata degli Assoluti Master di Orvieto

E-mail Stampa PDF

kronos_podioAncora gli atleti laziali protagonisti agli Assoluti Master di Orvieto. Nella seconda giornata sono arrivati titoli e piazzamenti a ripetizione. Ha iniziato l’MM 35 Davide Trabucco (RomaAcquacetosa) a vestirsi d’oro andando a prendersi il titolo del disco con la misura di 35.33. Il viterbese Tarcisio De Santis (De Marco Sport) è sul gradino più alto del podio nella prova dei 3000 siepi MM 55. 11:51.19 il suo riscontro cronometrico. Un altro Trabucco, Antonio (Running Club Futura) con il tempo di 7:59.70 sbaraglia la concorrenza e va a prendersi il titolo dei 2000 siepi MM65.  E’ grande Fabio Solito (Fartek Ostia) nei 1500 MM 35. Per lui titolo italiano in 4:14.87. Roberto Sagoni (Giovanni Scavo 2000) lancia a 42.84 e si prende il titolo  MM 65 del disco. Marco Mastolorenzi (Romatletica) è tricolore nell’ alto MM 50 conquistando il titolo con la misura di 1.69. Francesco Scaringi (Liberatletica) è vice campione italiano dell’Asta MM40 con 2.90  nella gara vinta con MPI dal friulano Daniele Caporale. Nella stessa gara terzo posto a Danny Bennati (Atletica Colosseo 2000) con 2.80. Un 2.80 che vale a Giancarlo Marotta (Giovanni Scavo 2000) il titolo  MM45.  Nel salto in lungo MM 55 Antonio Virli (Romateltica) conquista l’argento saltando 5,36.Natale Scaringi (Liberatletica) è sul secondo gradino del podio del lungo MM70 saltando 4.13 mentre è terzo nell’alto con 1.18. Riccardo Virtuoso (Tirreno Atletica Civitavecchia) è secondo nei 1500 MM 75 fermando il tempo a 6:37.38. Stelvio Tripepi (Liberatletica) si prende il bronzo dei 1500 MM70. 6:38.56 il suo riscontro. Terza piazza anche per Enzo Vittorioso (Cus Roma) MM 80 che scaglia il disco a 22.73. Quando a scendere in pista sono i velocisti il Lazio gioca le sue carte con Alfonso De Feo (Atletica Colosseo 2000) che naturalmente non delude prendendosi il titolo dei 100 MM45 in 11.05, mentre Gianluigi Pala (Liberatletica) conquista il bronzo nell’ MM 50 sprintando in 12.03 così come il compagno di squadra Paolo Zadro nell’MM65 chiusi in 14.18. Nei 400 si fregia della maglia tricolore MM75 Maurizio Pace (Liberatletica) con il tempo di 1:16.95, terzo il compagno di squadra Vincenzo Vanda  con 1.23.88 . Terzo anche  Piero Gaggioli (K42 Roma) nella categoria MM 70 con il tempo di 1:22.44. Al secondo posto nel giro di pista Sergio Ruggieri (Fartlek Ostia) con 53.45 tra gli MM 45. Giorgio Bracco (Cus Roma) sul gradino più basso del podio del martello MM80 scagliando a 25.49. Solito dominio laziale nella marcia. Sui 5000 chilometri è campione italiano Antonio Usai (Kronos Roma Quattro) nell’MM60 gara chiusa in 27:55.37 davanti all’altro romano Rinaldo Brunetti (Podisti Maratona di Roma) al traguardo in 35:05.16. Doppietta, sempre firmata dalla Kronos Roma quattro nella categoria MM 70. Si impone Antonio De Lucia in 31:46.32, secondo Franco Messina in 32:53.37. Enrico Mariotti (Lib. Roma Xv Circ.Ne) è argento fra gli MM75 in 38:25.70. Tripletta laziale nell’MM 80 vince Alfredo Tonnini (Podisti Maratona di Roma) in  35:03.88, secondo e terzo due atleti della K42 Roma, Nazzareno Proietti e Angelo Arena rispettivamente in 37:54.97 e 45:43.67. Sergio Agnoli (Podisti Maratona di Roma) vince nell’ MM85 con il tempo di 40:28.49. Luigi Paulini (Kronos Roma Quattro) domina nell’ MM 40 con il tempo di 24:08.26, Filippo Collatina (Kronos Roma Quattro) è secondo nella categoria MM45 chiudendo in 26:34.99 mentre nella stessa prova Daniele Daclon (Pfizer Italia Running Team ) è terzo in 28:23.30. E ancora un titolo italiano per Rosario Petrungaro (Kronos Roma Quattro) fra gli MM55 con il tempo di 24:52.21

Passando alle donne Antonella Faiola (Running Club Futura) vince i 1500 MF 35 fermando il tempo a 4:45.88 trascinando all’argento l’altra laziale Alessandra Testa (Atletica Colosseo 2000) che chiude in 4:51.97. Sulla stessa distanza non delude mai Paola Tiselli (Tirreno Atletica Civitavecchia) che nell’ MF 40 trionfa in 4:45.42. La compagna di squadra Lorella Pagliacci è invece seconda nell’ MF 45 in 5:06.66 precedendo un'altra atleta della nostra regione, Paola Impedovo (Polisportiva Iusm) terza di 5:25.89. Sempre nei 1500, categoria MF 55 Cinzia Barletta (Liberatletica) è bronzo in 5:41.82.

Si prende il primo posto dei 2000 siepi Francesca Ragnetti (Libertletica) nella categoria MF 45 con un riscontro al cronometro di 9:04.41 e completa la sua giornata strappando con 8.07 il bronzo nel triplo

Maria Grazia Rafti (Liberatletica) sale sul gradino più alto del podio del salto in lungo MF 60 saltando 3.79 mentre, superando l’asticella a 1.05, è seconda nell’alto. Elvia Di Giulio (Romatletica) vince il titolo del lungo MF 65 con 3.54, sarà poi seconda nei 100 con il tempo di 16.52 . Vale il secondo posto a Elisa Gabrielli (Atletica Colosseo 2000) il tempo di 7:46.30 nei 2000 siepi MF 35. Rebeka De Luca (Roma Acquacetosa) salta in alto 1.32 ed è argento MF 40 mentre Barbara Bettella (Giovanni Scavo 2000) è tersa nella categoria MF 50 con 1.29. Seconda piazza per Maria Cardia (Cat Sport Roma) nel peso MF55 con un lancio di 6.49. Stesso piazzamento per Carla Ricci (Liberatletica) tra le MF 60 con 7.75. Nella velocità la solita imbattibile Anna Micheletti (Romatletica) vince l’ennesimo titolo italiano dei 100 MF 60 con il tempo di 14.89 e si ripete nei 400 completando la gara in 1:13.79. e lasciando alle sue spalle Maria Spagnulo (Liberatletica) seconda in 1:29.98. Paola Giamberdini (Roma Acquacetosa) è argento nei 100 metri MF 35 in 13.69 così come Marzia Zamboni (Liberatletica) che con 14.48 non può tenere il passo di Marinella Signori che fa segnare la MPI MF50 con 13.33. Ancora un secondo posto per i colori laziali da Lucia Gallo (Romatletica) nella categoria MF 55 con il tempo di 15.58. Sui 400 è Gigliola Giorgi (Tirreno Atletica Civitavecchia) a dominare le MF45 conquistando il titolo assoluto in 1:02.52. Carla Saccucci (Liberatletica) è bronzo nella categoria MF50 completando il giro di pista in 1:08.00. Fiorella Fretta (Romatletica) è la campionessa dei 400 categoria MF 65 con il tempo di 1:30.77.

Buoni anche i risultati delle marciatrici laziali sui 5 chilometri. Dominicu Ciantar (Kronos Roma Quattro) si laurea campionessa italiana MF 50 con il tempo di 29:52.24, così come la compagna di squadra Daniela Ricciutelli nella categoria MF 55 in 27:39.08, nella stessa gara un’altra atleta della scuderia Kronos è terza, Angela Minnella in 33:27.00. Lucia Maggio (Roma Acquacetosa) e Melania Aurizzi (Kronos Roma Quattro) sono rispettivamente seconda e terza nella categoria MF 40, per loro il tempo rispettivamente di 27:10.03 e 27:43.29. Rita Del Pinto (Liberatletica) chiude al secondo posto nella prova MF 60 in 34:05.49

Ultimo aggiornamento Domenica 30 Giugno 2013 08:36

500 atleti in pista alla Farnesina per la 46^ edizione del Trofeo Bravin

E-mail Stampa PDF

bravin_1La 46^ edizione del Trofeo Giorgio Bravin ha fatto centro, come sempre Oltre 500 atleti delle categorie allievi e allieve, cadetti e cadette, hanno nobilitato l’evento andato in scena oggi pomeriggio allo Stadio della Farnesina di Roma. Come tradizione, la manifestazione organizzata dall’ASI ha offerto eccellenti prestazioni soprattutto nella velocità anche se il vento, che spirava a favore dei concorrenti, non ha permesso l’omologazione di alcuni ottimi risultati. Nella classifica a squadre cadetti e in quella casette il primo posto è andato alla formazione vicentina dell’Asi Atletica Breganze, tra i maschi davanti alla Studentesca Ca.Ri.Ri e all’Atletica Cercola mentre fra le donne davanti a Cus Bari e alla stessa Studentesca Ca.Ri.Ri.Nella graduatorie degli allievi ha primeggiato invece la Studentesca Ca.Ri.Ri. che ha preceduto fra gli uomini Intesatletica Latina e Enterprise Sport & Service di Benevento e fra le donne Atletica Breganze e Acsi Italia Atletica. Fra i risultati di spicco della manifestazione il 53.74 nel giavellotto centrato dal cadetto reatino Andrea Proietti (Studentesca Ca.Ri.Ri.)  il 12.07 ottenuto sui 100 allieve da Chiara Torrisi (Atletica Virtus Acireale),il 48,93 nel giro di pista del catanese Giuseppe Leonardi, il 38.78 fatto segnare dal cadetto Antonio Cellamare (Atletica Barletta) nei 300 ostacoli.

Alla manifestazione sono intervenuti il presidente dell’Asi Claudio Barbaro ed il presidente della Fidal Lazio Marco Pietrogiacomi.

Ultimo aggiornamento Domenica 30 Giugno 2013 17:33

Coppa Europa di prove multiple, faticano le atlete laziali

E-mail Stampa PDF

flavia_nasella_21Esordio difficile per le laziali nella Coppa Europa di Prove Multiple in corso di svolgimento a Tallinn (Estonia). Dopo la prima giornata Elisa Trevisan (Fiamme Azzurre) è ventiduesima con 3194: (100hs/14,53 Alto/1,63; Peso/12,93; 200/26.02 ). La Junior Flavia Nasella (Acsi Italia Atletica), alla prima esperienza in nazionale è ventiseiesima con 3060 punti (100hs/15,19; Alto/1,66; Peso/10,09; 200/24,83). Nella seconda giornata il compito è quello di risalire la china.

Pioggia di titoli per il Lazio nella prima giornata dei Campionati Italiani Master di Orvieto

E-mail Stampa PDF

agnoliPrima giornata dei campionati italiani Master in corso ad Orvieto con il Lazio che porta a casa già diversi titoli. Nell’MF 35 Elisa Gabrielli (Atletica Colosseo 2000) si porta a casa il titolo degli 400hs  con il tempo di 1:17.87. Un primo e un terzo posto nella prova dei 5000 MF 45. Il titolo italiano va a Lorella Pagliacci (Tirreno Atletica Civitavecchia) con il tempo di 18:14.30, al terzo posto si piazza Roberta Boggiatto (Running Club Futura) che chiude in 18:51.27. Nella stessa categoria Rita Santini (Alto Lazio) è terza negli 80hs con il tempo di 16.02. Carla Forcellini (Roma Acquacetosa) è protagonista assoluta nell’ MF 50. Per lei i titoli dell’asta saltando 2,90., secondo posto negli 80 ostacoli con il tempo di 14.31. Titolo italiano MF 50 Barbara Bettella (Giovanni Scavo 2000) nel lancio del disco con la misura di 31.20. Doppietta laziale nel lancio del martello. Campionessa italiana Marzia Zanoboni (Liberatletica) con la misura di 36.92 e secondo posto per Rosanna Rosati (Romatletica) che lancia a 35.82.

Susanna Pessah (Roma 83) conquista il bronzo MF 50 nella gara dei 5000 metri chiduendo la gara in 22:57.18. Patrizia Olivieri (Giovanni Scavo 2000) è bronzo nel triplo con la misura di 6,75. Maria Rafti (Liberatletica) è campionessa italiana MF 60 del  triplo e sul podio nella categoria MF 50 + con un triplice balzo di 8.54 che le vale il secondo posto. Cinzia Barletta (Liberaltetica) è terza nei 5000 nella categoria MF 50+ con il tempo di 20:46.19, tempo che le vale il secondo posto nella categoria MF 55. Anna Maria Cardia (Cat Sport Roma) è seconda nel disco MF 55 con un lancio di 16.09. Carla Ricci (Liberatletica) è terza nel disco MF 60 con la misura di 19.77. Mentre Fiorella Fretta (Romatletica) è seconda nei 5000 MF 65 con il tempo di 24:50.20. In questa categoria il titolo va Elvia Di Giulio (Romatletica) che salta 7.27.

In campo maschile Antonio Miggiano (Colleferro Atletica) domina i 5000 MM 35  conquistando il titolo di categoria in 14:47.56. Terzo posto a Ivan Di Mario (Tirreno Civitavecchia Atletica) che segna il tempo di 15:47.04. Davide Trabucco (Roma Acquacetosa) è il migliore nel lancio del peso con la misura ottenuta all’ultimo lancio di 11.38 ed è secondo nel giavellotto scagliando a 40.66. Splendida affermazione di Diego Papoccia (Running Club Futura) nei 5000 MM 40 per lui un riscontro cronometrico di 15:13.58 mentre nella stessa categoria Cristiano Della Longa  (Roma Acquacetosa) sale sul gradino più basso del podio dei 400 ostacoli sprintando in 1:02.71. Titolo italiano anche per Luca Bonanni (Atletica Colosseo 2000) nel giavellotto con un lancio di 50.01. Daniele Carlesimo (Intesatletica) è terzo con la misura di 44.14. Passando alla categoria MM 45 Alessandro Di Priamo (Old Stars Ostia) è secondo nei 5000 con il tempo di 15:55.80.

Negli MM 50 Gianluca Grassi (Olimpia 2004) è terzo nei 5000. 16:51.43 il suo tempo mentre negli MM 55 il viterbese Tarcisio De Santis (De Marco Sport) è secondo nei 400 ostacoli chiudendo in 1:15.76. Arriviamo agli MM 60 categoria nella quale il Lazio conquista il terzo posto nei 5000 grazie a Sandro Trento (Colleferrro Atletica) che chiude in 18:11.24 ed il secondo nel giavellotto con i 41.38 di Fabio Diotallevi (Cus Roma). Ancora un Trabucco (Running Club Futura) sul gradino più alto del podio, quello dei 5000 MM 65. L’atleta romano si impone in 18:00.47 mentre un altro titolo assoluto arriva da Giuseppe Passarelli (Tirreno Atletica Civitavecchia) che vince la gara del giavellotto con un lancio di 36.86. Roberto Sagoni (Giovanni Scavo 2000) è secondo nel peso scagliando l’attrezzo a 10.63.
Fra gli MM 70 da segnalare la doppietta della Liberatletica nel triplo. Il titolo italiano va a Gaetano Silvestro con 8.54 mentre Renzo Petricola è secondo con 8.09.

Megli MM 80 un argento arriva da Giuseppe Succu (Bancari Romani) che corre in 26:15.21 i 5000 metri. Mentre un altro titolo arriva da Sergio Agnoli (Podisti Maratona di Roma) nei 5000 MM 85 chiusi in 32:13.88.

Particolarmente significativo il momento dedicato a Ottavio Missoni, scomparso nel mese di maggio, e il consigliere federale Riccardo D’Elicio ha voluto ricordarlo non con un minuto di silenzio, ma con un forte applauso che la tribuna ha consacrato al più noto degli atleti master.

Meeting di Frascati: grande serata di atletica

E-mail Stampa PDF

kalmikovaLa prima giornata del Meeting di Frascati ha regalato emozioni al pubblico accorso numeroso per questo tradizionale appuntamento dell’atletica laziale. Hanno iniziato i cadetti sugli 80 metri. Successo a Andrea Giordani (Atletica Roma Sud) che si impone davanti alla sua gente in 9.57. Al secondo posto Edoardo Lecce (Pol.G.Castello) in 9.61 e sul podio Antonio Ciotti (Roma Acquacetosa) che segna 9.67. Edoardo Bianco (Fiamme Gialle G.Simoni) è lo sprinter che domina i 300 in 37.30 davanti allo stesso Antonio Ciotti secondo in 37.48. Terza piazza a Davide Campana (Atletica Tiburtina) in 37.50. Ancora un atleta di casa, Francesco Mammuccari (Atl.Roma Sud) taglia per primo il traguardo dei 1000 metri. 2.50.23 il suo riscontro cronometrico, dietro di lui Dario Moretti (Atletica Frascati) in 2:53.53.

Mentre al terzo posto troviamo Cristiano Dominici (Atletica Tiburtina) in 2:56.39.

Davide Scagnoli (Atletica Cecchina Alpa) con 1.65 vince l’alto precedendo Alessandro Ghioni (Sabaudia 2010) che ha superato 1,56 e Valerio Vitaterna (Atletica Frascati) fermo ad 1.50. Emanuele Pomponi (Olimpia Atletica Nettuno) è primo nel lungo saltando al primo tentativo 6,00, posti d’onore per Gianluca Ciccolone (Ecologia “G”) con 5.89 e Eghosa Raymond Igbinoke (Olimpia Atletica Nettuno) che balza a 5.59, Gaia Barison (SS Lazio Atletica Leggera) sfreccia per prima sugli 80 metri in 10.38 battendo di un niente Serena Palomba (Lyceum Ostia) che fa segnare lo stesso tempo, terzo posto per Alessia Tirnetta (Olimpia Atletica Nettuno) in 10.58. Tirnetta che si prende la rivincita sui 300 metri vinti in 42.78 davanti a Martina Bonanni (Roma 6 Villa Gordiani) che chiude in 43.01, terza Virginia Calabrò (SS Lazio Atletica Leggera) in 43.60.

Nella gara dei 1000 metri si impone Claudia Talamoni (Runners Ciampino) in 3:18.80 al secondo posto Sofia Spadaro (Tirreno Atletica Civitavecchia) che segna 3:24.15,  chiude il podio Isabel Trinchieri (Catelgandolfo-Albano) in 3:36.76.

La gara dell’ alto è appannaggio di Giulia Rossato (Sabaudia 2010) che supera 1.51 davanti ad una coppia di atlete dell’Atletica Latina 80 Chiara Colaninno e Valeria Sperati entrambe a quota 1.35. Nel lungo il successo arride a Noemi Innocenzi (Fiamme Gialle G.Simoni) che salta 4.78 stessa misura ottenuta da Beatrice Bartolozzi (Castelgandolfo-Albano) classificatasi seconda. Al terzo posto troviamo Sofia Zera (Atletica Cecchina Al.Pa.) con 4.63.

Nelle gare assolute Alessio Moscetti (Fiamme Gialle G.Simoni) vince i 100 metri in 10.96 battendo Marco Torrieri (E.Servizi Atletica Futura Roma) che ferma il cronometro a 11.00 netti mentre la terza piazza se la prende Gianluca Beltramini (Intesatletica) in 11.11. Moscetti si ripete nella doppia distanza vincendo in  21.65 davanti al carabiniere Jacopo Marin che chiude in 21.77, al terzo posto troviamo Alessandro Gaetani (Bruni Pubbl. Atl. Vomano) che sprinta in 22.09.

Mario Di Giambattista (E.Servizi Atletica Futura Roma) vince nel giro di pista con il tempo di 48.42 staccando Giovanni Albano (Studentesca Ca.Ri.Ri.) che finisce in 49.21 e Simone Serafini (Running Club Futura) terzo in 49.26.

Moh ABDIKADAR (Studentesca Ca.Ri.Ri.) domina i 1500 con il tempo di 3:55.01. Al secondo posto Matteo Orlandi (Running Club Futura) in 4:03.40, al terzo posto Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle G.Simoni) il cui tempo è 4:05.45.

7.13 è la misura che permette a Marco D’Agostinis (Acsi Campidoglio Palatino) di vincere la gara del lungo davanti al compagno di squadra, l’allievo Simone Forte,appena convocato per i mondiali di Donetsz, che salta 6.80. Al terzo posto Lorenzo Rinaldi (Fiamme Gialle G.Simoni) con 6.76. La gara dei 100 femminili va all’esperta marchigiana Mita Delia (classe 79) che chiude in 12.55, seconda la 16enne Chara Sagnimeni (Acsi Italia Atletica) in 13 netti, al terzo posto Valetina Kalmykova (Olimpia Atletica Nettuno), altra atleta del 1997, che chiude in 13.01. La stessa Delia bissa la vittoria sui 200 metri chiudendo in 25.50,  seconda Elena Ricci (Libertas Arcs Cus Perugia) in 25.87, terza piazza alla maltese Nicol Gatt in 25.88.

Doppietta della Studentesca Ca.Ri.Ri. nei 400 metri. Al primo posto Maria Beatrice Marchetti in 57.78, seconda Erika Picher in 58.54, terza piazza la maltese Nicol Gatt in 59.52.

Francesca Rosa (Atletica Colosseo 2000) si impone nei 1500 in 4:45.46, alle sue spalle Sara Desideri (Atletica Futura) in 4:46.25. Silvia Cavaliere (Running Club Futura) è terza in 4:47.87.

Valentina Kalmykova (Olimpia Atletica Nettuno) si è imposta nella sua specialità, il lungo, saltando 5.35, al secondo posto Claudia Pau (Fiamme Gialle G.Simoni) che ottiene 5.07, terza piazza per Lorena Trivellato (Intesatletica) in 5.04.

Grand Prix Fidal Lazio di corse su strada ecco tutti i protagonisti

E-mail Stampa PDF

we_run_rome_partenzaIn attesa che domenica si consumi l’11^ prova del Gran Prix Lazio di corse su strada, in calendario c’è il Trofeo Victoria Madonna della neve a Frosinone, vanno sempre più delineandosi le classifiche a squadre ed individuali del circuito.

Fra le società in corsa per conquistare i primi  posti, a pochi punti di distanza l’una dall’altra, ci sono cinque società che tradizionalmente costituiscono l’elite del podismo regionale. In testa alla classifica troviamo la

Podistica Solidarietà, seguita da vicino dai Bancari Romani, da LBM, da Cat Sport e da Villa Pamphili. Saranno le prossime 11 gara (l’ultima la We Run Rome del 31 dicembre) a definire compiutamente la graduatoria.

Per quel che concerne le classifiche individuali in testa agli assoluti femminili troviamo Francesca Liberati (SS Lazio Atletica Leggera) che ha un buon vantaggio su tutte le altre. Più incerta la situazione negli assoluti maschili con Luca Parisi (Running Club Futura), Robin Trapletti (LBM) e Alessandro Diano (SS Lazio Atletica Leggera) che si contendono il primato con identiche possibilità di imporsi. Fra gli MM35 al comando della classifica troviamo Cristian Milana (Running Evolution) mentre nella stessa categoria al femminile è sfida fra Daniela Pontieri (Roma 83) e Alessandra Testa (Atletica Colosseo 2000). Ancora una sfida a due fra gli MM40 categoria nella quale si contendono il primo posto della classifica Roberto Naranzi (Reti Runners Footworks) e Vincenzo Ciurleo (Roma Road Runners Club). Tra le MF 40 domina invece fino a questo momento Paola Salvatori (Roma 83). Salendo di una categoria troviamo nettamente al comando nell’MM 45 Francesco De Luca  mentre nell’MF 45 si stanno battendo per la vittoria finale due “prime donne” Antonietta D’Orsi (Ciociara Antonio Fava) e Laura Antico (Bancari Romani). Un altro “bancario”, Andrea Moccia, è l’assoluto protagonista fra gli MM 50, mentre fra le coetanee Marisa Verdiglione (Lital) tenta la fuga ma Giuseppina Punziano (Romatletica) non molla. Alberto De Nigro (Circolo Canottieri Aniene) e Maurizio Squillante (Giovanni Scavo 2000) sono ai vertici fra gli MM55 mentre in campo femminile Maria Carla Blavet de Briga (Juvenia 2000) e Anna Maria Di Felice (Lital) sono le più accreditate alla vittoria finale. Fra gli MM60 è in fuga Sandro Trento (Colleferro Atletica) mentre fra le MF 60 troviamo al comando Patrizia Ambrosini (Poligrafico dello Stato). Alessandro Micarelli (Tivoli Marathon) è l’MM65 dal miglior rendimento così come Paola Cenni (Lital) nell’MF 65. Infine gli MM 70 che vedono in testa Giovanni Pietracupa (Giovanni Scavo 2000) e le MF 70 che vedono protagonista Annunziata Cattaino (Minerva Roma Atletica).

Nei prossimi giorni saranno pubblicate le classifiche ufficiali.

Ultimo aggiornamento Domenica 30 Giugno 2013 11:51

Atletica ed emozioni alla Cecchignola in occasione del triangolare "Roma incontra Napoli e Firenze"

E-mail Stampa PDF

FotoRMNAFIE’ stata una bellissima giornata di sport e di emozioni quella vissuta allo Stadio della Cecchignola dove è andata in scena la Manifestazione "Roma incontra Napoli e Firenze" svoltasi presso lo Stadio della Cecchignola, impianto che, grazie alla grande disponibilità del C.S. Esercito, ha riaperto alle gare dopo tantissimi anni.

Un Triangolare riservato alle Rappresentative delle Categorie Ragazzi e Ragazze dei Comitati Provinciali di Roma, Napoli e Firenze. Dopo 14 anni di “sfide” tra Roma e Napoli questa originalissima Manifestazione ha accolto quest'anno anche il C.P. Di Firenze. Una vera e propria “Atletica al Centro”.

I risultati tecnici passano in secondo piano rispetto a quello che è l'intento principale di questa Manifestazione: aver contribuito alla riuscitissima aggregazione tra le varie Rappresentative, lo scambio ed il confronto tra ragazzi provenienti da diverse città, ma con la passione comune dell'Atletica.

Grande soddisfazione da parte dei Presidenti dei Comitati Provinciali di Roma (Mario Biagini), di Napoli (Corrado Grasso) e di Firenze (Giovanni Carniani) per una splendida Festa dell'Atletica Giovanile, un validissimo esempio di Promozione per il nostro Sport.

Le tre Squadre hanno onorato la Bandiera Italiana indossando le magliette rispettivamente con i colori Verde (Roma), Bianco (Napoli) e Rosso (Firenze).

Presenti alla Manifestazione il Presidente del CONI Lazio Riccardo Viola ed i vertici del CEIS (Centro Italiano di Solidarietà, il quale ha contribuito fortemente all'organizzazione della Manifestazione collaborando con la Fidal di Roma con il Progetto “Mens Sana in Corpore Sano”).

La classifica Combinata M+F: Roma p. 160 – Firenze p. 136 – Napoli p. 79.

Sabato 29 la 46^edizione del Trofeo Bravin

E-mail Stampa PDF

trofeo_bravinSabato 29 giugno a Roma presso lo Stadio della Farnesina  tradizionale appuntamento con uno degli eventi storici dell'atletica laziale, il 46° Trofeo Giorgio Bravin - Meeting nazionale di atletica leggera. Il via delle gare alle ore 10,00  Il Trofeo - organizzato da Asi Associazioni Sportive e Sociali Italiane in collaborazione con la Fidal Lazio - è dedicato a Giorgio Bravin, un promettente atleta, diventato soldato come bersagliere volontario, che si immolò nell'ottobre del 1943 per difendere il confine orientale italiano. Molti atleti importanti negli anni hanno partecipato a questo trofeo, diventato una sorta di trampolino di lancio di importanti campioni: tra questi ricordiamo il recentemente scomparso Pietro Mennea, Gabriella Dorio, Nadia Dandolo, Francesco Panetta, Alessandro Lambruschini, Andrea Benvenuti, Francesco Modica, Sandra Dini, Fabrizio Donato, Antonella Capriotti e tanti altri che hanno avuto l'onore di indossare la maglia azzurra nelle massime competizioni internazionali di atletica leggera.

Mercoledì 26 giugno appuntamento con il Meeting di Frascati

E-mail Stampa PDF

frascatiE’ in calendario per mercoledì 26 giugno la prima giornata del Meeting di Frascati 2013, suddiviso anche quest’anno in due giornate infrasettimanali. La manifestazione che si svolgerà allo Stadio Comunale “VIII Settembre” della cittadina castellana  è organizzato  dal Comitato Provinciale Fidal Roma Sud  in collaborazione con l’ASD Atletica Frascati e con Running Club Futura. La manifestazione è valida come seconda fase del CdS Assoluto ed è aperto a tutte le categorie. Gli organizzatori sperano di ripetere il successo dello scorso anno quando gli iscritti sfiorarono le 900 unità. Le gare inizieranno alle 15,30 per concludersi alle 20,00.

Roma-Napoli sfida N°15 alla Cecchignola

E-mail Stampa PDF

fidal_romaE' giunto all'edizione n°15 il classico incontro tra le rappresentative ragazzi/e di Roma e di Napoli e quest'anno cambia formula “aprendo” anche alla rappresentativa di Firenze, un vero e proprio triangolare tra le più grandi città del centro Italia. L'incontro è un momento unico di aggregazione, confronto e scambio tra le realtà dei tre sodalizi.Tradizione vuole che, a turno, una rappresentativa ospiti l'altra; nel corso degli ultimi anni la formazione romana ha avuto il privilegio di gareggiare nello stadio San Paolo di Napoli, in uno spazio unico come quello all'interno del Parco Virgiliano e anche al coperto nell'impianto  Napoli Ponticelli in una inconsueta edizione invernale indoor. Nel 2011 l'ultima edizione a Roma presso lo stadio della farnesina. La Capitale torna ad ospitare la manifestazione, grazie al supporto del C.S.O.Esercito che per l'occasione, dopo tantissimi anni, riapre lo storico impianto della Cecchignola all'attività agonistica. Appuntamento a Martedì 25 giugno con ritrovo delle gare è fissato allo ore 14.00, il cerimoniale con la sfilata delle squadre comincerà alle 14.40 Sotto lo sguardo dei tre presidenti dei comitati provinciali di Firenze, Napoli e Roma: Carniani, Grasso e Biagini, che sostengono fortemente la manifestazione. Alle ore 15 prenderà il via il programma tecnico con gare di 60 metri, 60 ostacoli, 1000 metri, marcia sui 2 km, salto in alto, salto in lungo, lancio del vortex, getto del peso e staffetta conclusiva 4×100 metri. La manifestazione terminerà alle 17.30 con la premiazione delle rappresentative.

A Tarquinia nella giornata dedicata alle prove multiple Carolina Visca batte il record del vortex ragazze con la misura di 68,90

E-mail Stampa PDF

visca_recordUna giornata dedicata alle prove multiple quella che si è svolta allo stadio Tarquinia valida come seconda prova del Trofeo Lazio di prove multiple riservate a cadetti e cadette e come  prima prova del Trofeo Regionale di prove multiple ragazzi e ragazze.

Nel pentathlon cadetti si impone Lorenzo Irrera (Studentesca Ca.Ri.Ri.) che va a vincere con 3436, davanti a Marco Imbesi (SS Lazio Atletica Leggera) che di punti ne ha 3207, terzo posto per Mattia Di Panfilo (Atl.Pomezia Auto 2000) con 2867. Nelle cinque prove Irrera è secondo dietro a Di Panfilo nei 100hs, 14.95 il riscontro per il reatino 14.65 quello dell’atleta di Pomezia; ancora secondo dietro lo stesso avversario nell’alto saltando 1,70 contro l’1,72 del suo rivale; primo nel lungo con un balzo di 6,29; ancora secondo nel giavellotto con la misura di 39,98 alle spalle di Marco Imbesi che ha lanciato a 40,13; sesto nei 1000 metri in 3:11.26 nella gara vinta dallo stesso Imbesi in 2:57.61.

Fra le cadette il successo arride a Virginia Calabrò (SS Lazio Atletica Leggera) con 3668, seconda Martina Turco (Alto Lazio) con 3308 e terza Beatrice Bartolozzi (Castlelgandolfo-Albano) con 3067 punti. L’atleta biancoceleste leader della classifica ha vinto gli 80 metri con il tempo di 12.35; è seconda nel nell’alto con 1,53 dietro Valeria Carvetti (Zona Olimpica Atl. Viterbo) che ha superato l’asticella a 1.63; ha vinto il lungo con un balzo di 5.22; è terza nel giavellotto con un lancio di 24.07 preceduta da Beatrice Bellapadrona (Castlelgandolfo-Albano) che ha vinto con 26.63 e a Martina Turco che ha scagliato a 25.05; ed è ancora terza nei 600 metri chiudendo in 1:55.68 nella gara vinta da Martina Pompei (Castlelgandolfo-Albano) in 1:42.45 davanti a Martina Turco che ha finito in 1:55.51.

Nel triathlon ragazzi si è classificato al primo posto Emanuele Di Lello (Atletica Sabaudia 2010) che ha totalizzato 1905 punti che gli hanno permesso di precedere Riccardo Filippini (Castelgandolfo-Albano) che di punti ne ha conquistati 1841, terza piazza a Nicola Pastorelli (Fiamme Gialle G.Simoni) con 1827. Nelle tre prove Di Lello si è imposto nei 60 metri con il tempo di 8.36, è poi terzo nel lungo saltando 4,53 nella gara vinta da Alessandro Gonfalone (Studentesca Ca.Ri.Ri.) primo con 4.81, secondo posto a Riccardo Filippini con la misura di 5,57, ed è ancora terzo nel vortex scagliando a 47,95 alle spalle di Matteo Iocco (Zona Olimpica Atl. Viterbo) che ha segnato la misura di 53.04 e a Nicola Pastorelli (48.02).

Fra le ragazze si è imposta Carolina Visca (Fiamme Gialle G.Simoni) con 2567 punti, precedendo Bianca Marzano (Atl.90 Tarquinia) con 2049 punti, al terzo posto Ilenia Crupi (Libertas San Cesareo) con 2009 punti. Nelle tre prove da incorniciare il nuovo di categoria del vortex stabilito da Carolina Visca che ha battuto se stessa demolendo il precedente primato centrando al secondo lancio la misura di 68,90 fra gli applausi del pubblico presente. L’atleta delle Fiamme Gialle G.Simoni ha così ha ammortizzato il 25° posto ottenuto nei 60 piani, gara vinta da Giorgia Angeli (Alto Lazio) con il tempo di 8.63. Bianca Marzano ha invece vinto il lungo con la misura di 4.35. Carolina Visca in questa prova è nona con la misura di 3,90.

Dopo la prima prova nella classifica a squadre ragazzi guida la Studentesca Ca.Ri.Ri con 72 punti, secondo posto per la SS Lazio Atletica Leggera con 64 punti, terza le Fiamme Gialle G.Simoni con 57. La classifica ragazze vede in testa l’Atletica 90 Tarquinia con 77 punti, seconde le Fiamme Gialle G.Simoni con 60 punti, terza la Studentesca Ca.Ri.Ri. con 53.

Europei a squadre, l'Italia è settima

E-mail Stampa PDF

gibiliscoL'Italia  migliora di una posizione rispetto a ieri e chiude al settimo posto l'Europeo a squadre 2013. Una posizione più avanti anche rispetto a Stoccolma 2011 quando ci classificammo all'undicesimo posto. Nelle gare odierne buone performance sono arrivate da  Giuseppe Gibilisco (Fiamme Gialle) che ha conquistato il secondo posto nell’asta saltando 5,60, e da Alessia Trost (Fiamme Gialle) che con 1,92 nell’alto e dietro solo alla russa Maria Kuchina che ha superato quota 1,98. Quarto posto per Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) nel peso con 17,18, Libania Grenot (Fiamme Gialle) nei  200 metri chiusi in 23.29, Margherita Magnani (Fiamme Gialle) nei 1500 con il tempo di 4:11.01. Tra le altre prestazioni degli azzurri, da segnalare i quinti posti di Veronica Borsi nei 100hs con13.01 ventoso, di Davide Manenti  (Aeronautica Militare nei 200m con 20.78. Nel luno Dariya Dercach (Acsi Italia Atletica) è sesta con 6,21. Giordano Benedetti (Fiamme Gialle) è quinto in rimonta negli 800 metri in 1:48.09. La staffetta 4x400, composta da Chiara Bazzoni, Maria Enrica Spacca, Elena Bonfanti e Maria Benedict Chigboglu è seconda nella prima serie alle spalle della Bielorussia. 3:35.26 il tempo delle azzurre.



 



 

Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Giugno 2013 00:50

Fiamme Gialle G.Simoni e Eleonora Dominici protagonisti a Nettuno nella la seconda prova del campionato nazionale di società di marcia allievi/e

E-mail Stampa PDF

francesca_dominiciSpettacolare giornata dedicata alla marcia giovanile quella che ha avuto luogo stamattina sulle strade di Nettuno. Affidata all’organizzazione della Kronos Roma 4 e dalla ASD Olimpia Atletica Nettuno, nonostante il caldo africano, è andata in scena la seconda prova del campionato nazionale di società di marcia allievi/e sulla distanza di 10 chilometri, valido anche trofeo nazionale di marcia cadetti/e,  al quale è stata abbinata la 6^ prova del trofeo regionale Fulvio Villa, riservata alle categorie esordienti e ragazzi, il 7° Trofeo Kronos. In  Piazza Cesare Battisti e lungo Viale Matteotti si sono dati appuntamento circa 170 atleti. A fare gli onori di casa il Sindaco della cittadina lidense Alessio Chiavetta e il  Presidente della Fidal Lazio Marco Pietrogiacomi. Il Lazio ha raccolto risultati davvero importanti conquistando il primo posto della classifica allieve con le Fiamme Gialle G.Simoni, che alla fine ha totalizzato 134 punti. Nella stessa classifica l’Atletica Valmontone è quarta con 50 punti. Nella classifica maschile l’onore della regione è stato tenuto alto dall’Atletica Roma Sud, settima in classifica con 45 punti. Nelle singole gare, partendo dalla categoria cadetti da registrare la tripletta laziale sui 6 chilometri del percorso. Vince Luca Putignano (Olimpia Atletica Nettuno) che chiude in 29:18.4. Sul podio anche Giuseppe Pantera Fiamme Gialle G.Simoni che è secondo in 29:36.8 e Simone Mansutti (Atletica Latina 80, terzo in 30:22.5. Fra le cadette si è imposta Anthea Mirabello (Fiamme Gialle G.Simoni) che chiude i quattro chilometri in 20:55.3. Non fa doppietta la sorella Angelica solo terza in 21:55.0. Al secondo posto si è piazzata la livornese Lucrezia Di Caro in 21:25.9. Straordinario il successo fra le allieve di Eleonora Dominci (Atletica Valomontone) che sbaragliando la concorrenza sui 10 chilometri in 54:34.6 ha probabilmente strappato il pass per i mondiali di categoria. Nella stessa gara brillante terzo posto per Gina Ionela Pascal (Alto Lazio) che ha chiuso con il tempo di 57:04.1.

Grande coinvolgimento anche per le gare esordienti e ragazze valevoli per la 6^ prova del Trofeo Fulvio Villa. Esordio come tradizione per gli Esordienti C gara che fa registrare una tripletta firmata dai giovani atleti della Libertas San Cesareo. Vince Alessandro Mosetti, secondo Diego Carletti e terzo Leno Ceccolini. Nella categoria B al primo posto arriva Riccardo Giacomel della Libertas Valmontone davanti ad un’altra coppia della Libertas San Cesareo, Valerio Gomez e Francesco Mosetti. Fra gli esordienti successo a Leonardo Greto ( Zona Olimpica Atl. Viterbo) che chiude i 1000 metri in 5:32.4, si piazzano al secondo e terzo posto due atleti delle Fiamme Gialle G.Simoni, Francesco Romanzi e Daniele Benevieri rispettivamente in 5:41.2 e in 5:43.6. Fra le esordienti C il successo arride a Bianca Corsi ( Zona Olimpica Atl. Viterbo) davanti a Alice Pagliarini (Fiamme Gialle G.Simoni) mentre tra le B la migliore è Camilla Greto ( Zona Olimpica Atl. Viterbo) che precede due atlete della Olimpia Atletica Nettuno Sofia Della Sala e Sofia Bompiedi. Fra le esordienti gara a se hanno fatto tre atlete catanesi della Atletica 2001 S.P. Clar. Vince Giulia Borzì in 5:09.6, seconda Roberta Di Grazia in 5:09.9 e terza Martina Riciputo che chiude in 5:15.6.

La gara dei 2000 metri riservata ai ragazzi va al toscano Leonardo Ciregia (Atl.Grosseto Banca D .Maremma) che finisce in 10:39.0. Per il Lazio eccellente il terzo posto conquistato da Matteo Grassadonia (Esercito Sport & Giovani)  che finisce in 11:23.5.

Fra le ragazze ancora un successo per i colori della nostra regione grazie a Valentina Mansutti (Atletica Latina 80) che si impone in 10:54.1 davanti a Chiara Tommasi Avar (Olimpia Atletica Nettuno ) che è seconda in 11:54.7.

Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Giugno 2013 00:53

Riuscita manifestazione alla Cecchignola riservata a velocità e ostacoli

E-mail Stampa PDF

stadio_cecchignolaBella manifestazione oggi allo stadio della Cecchignola, gara combinata velocità e ostacoli riservate a cadetti e cadetti/e. Nel programma anche gare di contorno tutte di discreto livello tecnico. Gioele Catalano (Acsi Italia Atletica) è risultato il più veloce nella combinata 80 metri-300 ostacoli, gare nelle quali ha ottenuto 1321 punti frutto dei tempi di 9.82 e 45.45. Secondo Andrea Questino (Atletica Villa Spada) con 1271  punti e terzo Giuseppe Cappiello (Esercito Sport&Giovani) che ha guadagnato nelle due gare 1029 punti. Diego Colagrossi è primo nella classifica  300 metri 100 hs. L’atleta della Castelgandolfo-Albano ha sprintato sui 300 in 38.85 mentre sugli ostacoli ha segnato 14.81 che gli sono valsi 1516 punyi. Secondo Marco Cicchetti (Lazio Atletica Leggera) con 1289 punti, terzo Gianluca Cochi (Pol.Roma XIII) con 609. Antonio Ciotti (Roma Acquacetosa) vince la combinta 80-300 metri con 1605 punti centrati con un 9,52 sulla distanza breve e 38.40 su quella più lunga. Secondo Mario Marchei (Atletica Pomezia Auto 2000) con 1497 punti, al terzo posto troviamo Mattia Di Biase (Roma 6 Villa Gordiani) con 1401. In campo femminile nella combinata 300 metri 80 hs femminile si impone Beatrice Bartolozzi (Castelgandolfo-Albano) che segna 47,44 sui 300 e 13,01 sugli ostacoli che fruttano 1426 punti. Al secondo posto Elisa Galli (Roma 6 Villa Gordiani) con 1410. Nella classifica 80 metri-300hs la più brava è stata Martina Bonanni (Roma 6 Villa Gordiani) , 10,98 e 53,97 i suoi tempi che le valgono 1274 punti. Seconda Francesca Picher (Lazio Atletica Leggera) con 1184, terza Gilberte Gaia Pizzuti (Lazio Atletica Leggera) con 1113 punti. Alessia Trinetta (Olimpia Atletica Nettuno) fa l’accoppiata 80 metri 300 metri segnando nelle due gare 10,45 e 43,55 che valgono 1661 punti, secondo posto a Serena Palomba (Lyceum Ostia)  con 1494 punti, terza piazza a Martina Pompei (Castlegandolfo-Albano) con 1453 punti.

Nella classifica a squadre maschile si impone l’ Atletica Pomezia Auto 2000 con 2822 punti davanti all’Atletica Oro che ha conquistato  2532 punti, terzo posto per la Roma Acquacetosa  con 2509.

L’ Olimpia Atletica Nettuno vince la graduatoria femminile con 3037, seconda classificata la formazione di Esercito Sport & Giovani con 2904 punti, terza classificata la Castelgandolfo-Albano con 2879.

Gateshead, dopo la prima giornata l'italia è ottava

E-mail Stampa PDF

la_matia_gatesheadPoche note liete per l’Italia a Gateshead dove si è disputata la prima giornata dei Campionati Europei a squadra. Gli azzurri occupano attualmente, dopo 21 gare delle 40 in programma, l’ottavo posto della graduatoria. Le note liete arrivano comunque da Simona La Mantia  (Fiamme Gialle)che ha conquistato il terzo posto nel triplo centrando un buon 13,99 considerato il forte vento avverso alla pedana di salto.

Leonardo (Fiamme Gialle) migliora il suo personale nei 400hs portandolo a 50.33 che gli vale il quinto posto. Anche Matteo Galvan (Fiamme Gialle) si comporta bene, vincendo la sua serie nei 400 metri. Il vicentino avvicina lo stagionale di 46.40, terminando la fatica in 46.53 grazie ad una bella rimonta nella retta conclusiva sul turco Can (46.70); nella serie migliore si corre ampiamente al di sotto dei 46 secondi (successo al russo Krasnov, 45.69) ma Galvan è comunque quinto. Silvia Weissteiner (Forestale) centra il sesto posto nei 3000 in 9:05.58. Buono l’esordio azzurro di  Sonia Malavisi (Acsi Italia Atletica) sesta nell’asta con 4,25 e vicino ai 4,35.

Foto Colombo/Fidal

Ultimo aggiornamento Sabato 22 Giugno 2013 20:05

Altri articoli...

Pagina 5 di 50